fbpx

Polo Orafo Campano: Confindustria riconosce il Tarì come punto di riferimento

L’annuncio dell’accordo sarà ufficializzato durante l’assemblea regionale e siglato in occasione di OPEN

Il prossimo 12 aprile si terrà al Centro Orafo Il Tarì la prima assemblea pubblica di Confindustria Caserta, con la presidenza di Beniamino Schiavone. Alla presenza della presidente nazionale di Federorafi Claudia Piaserico, verrà annunciata la Convenzione Federorafi con Confindustria Campania e Confindustria Caserta, che finalmente include formalmente la Campania nei distretti orafi nazionali e riconosce Caserta come polo di riferimento per il sistema orafo regionale. “Un ulteriore tassello – dichiara il presidente Vincenzo Giannotti che supporta la rappresentatività di Confindustria a livello nazionale anche per il nostro comparto, e che è stato reso possibile in virtù dello stretto allineamento, a tutti i livelli, del sistema confindustriale nazionale, regionale e territoriale”.

La firma della Convenzione è prevista al Tarì il 30 aprile, in occasione della prossima edizione di Open.

L’evento del 12 aprile vedrà la partecipazione del Presidente nazionale di Confindustria Carlo Bonomi e del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, sono attesi a Marcianise oltre 250 imprenditori. Al termine dell’assemblea, una visita del centro orafo illustrerà a tutti gli ospiti nazionali le attività produttive del Centro e la Scuola orafa, tra le realtà nazionali di eccellenza nella formazione professionale dei gioiellieri.

Vincenzo Giannotti

Il Tarì consolida la propria vocazione di realtà imprenditoriale profondamente integrata nel territorio e pienamente al servizio del mondo dell’impresa– continua Giannotti- La nostra profonda adesione allo spirito associativo di Confindustria vuole ribadire finalità, coesione e impegno costante finalizzati al rilancio economico, culturale e sociale di Caserta e della nostra regione”.

https://www.tari.it

Altre storie
Daniel Wellington, collezione Quadro Studio