fbpx

Pitti Immagine Uomo 102: torna l’isola felice delle tendenze della moda maschile

Lucio Aru e Franco Erre. «L’intento, per quanto riguarda l’approccio visivo, è stato di raccontare un universo dinamico, una storia che parlasse di evoluzione, esplorazione e curiosità».

Si tratta proprio di un’isola a livello esperienziale ciò che si porrà davanti agli occhi degli espositori e dei visitatori di Pitti Immagine Uomo 102. La manifestazione è alle porte, e quella di Giugno è l’edizione più amata di sempre dentro e fuori la Fortezza da Basso che, per quattro giorni, si anima con i professionisti del business alle prese con scouting, eventi e incontri.

PITTI _ ISLAND è anche la campagna visiva del duo sardo composto da Lucio Aru Franco Erre, in arte Narènte (in sardo, colui che narra), in collaborazione con il creative director Angelo Figus, scattata in una delle due grandi isole del Belpaese e con volti autoctoni. Una produzione che caratterizza fortemente anche gli allestimenti del Salone, seguiti dall’architetto Alessandro Moradei.

“Il lavoro creativo è stato stimolo per una riflessione sulle possibilità infinite del concetto stesso di isola, sulle opportunità che “scoprire” ed “esplorare” possono offrire e sul senso stesso del viaggio, del passaggio e del segno che lasciamo o che vogliamo lasciare”, spiegano Lucio Aru e Franco Erre. “L’intento, per quanto riguarda l’approccio visivo, è stato di raccontare un universo dinamico, una storia che parlasse di evoluzione, esplorazione e curiosità. Un’immagine d’insieme che fosse al contempo lirica e terrena”. 

“In tutto questo leggiamo una metafora perfetta dei nostri saloni e degli obiettivi che vogliamo raggiungere a ogni edizione, selezionando il meglio della creatività fashion” replica Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine.

Il percorso espositivo, che vedrà protagonisti ben 640 brand, si snoderà attraverso 5 macroaree che saranno, per Preziosa Magazine, luogo di ricerca e scouting:


  • Fantastic Classic, focalizzata sull’intramontabile eleganza maschile che rinnova stili e prospettive nel segno del timeless.
  • Futuro Maschile, un viaggio attraverso le evoluzioni del menswear contemporaneo, sempre più consapevole e sofisticato.
  • Dynamic Attitude che indaga sulle nuove performance dello stile urban e l’outdoor
  • Superstyling dove il menswear esce dai soliti schemi e si proietta in avanti.
  • Infine, S|Style sustainable style, progetto di Fondazione Pitti Discovery dedicato al menswear responsabile supportato dal gruppo bancario, main partner della manifestazione, Unicredit. La collaborazione è rafforzata con il programma di appuntamenti dell’UniCredit Theatre, l’arena dove si alterneranno talk e conversazioni dedicate a sostenibilità, innovazione, tra moda, economia, retail e lifestyle.

Guest of Honour di Pitti Uomo 102 è Ann Demeulemeester,

Dopo il rinvio del gennaio scorso, lo stile iconico della maison omonima viene celebrato con un progetto speciale alla Stazione Leopolda.

Lo stesso si focalizza su un lavoro curatoriale fatto sull’Archivio che, in questa occasione, si spinge oltre il recupero di memorie utili a essere citate in nuove collezioni e diventa un vero e proprio atto di moda: un intervento artistico-estetico nato da un’urgenza progettuale, qui e adesso. 

Un inquantificabile regalo per tutta la comunità di Pitti.

https://uomo.pittimmagine.com/

Altre storie
Bruno Mazza