fbpx

Hong Kong. Adeguati i nuovi requisiti per una quarantena più breve

Sono in corso aggiornamenti delle misure restrittive, messe in atto dal governo locale per favorire una ripresa graduale e controllata dei flussi dei viaggiatori

È di ieri il nuovo annuncio del governo di Hong Kong sui nuovi requisiti di accesso per le persone che arrivano nel Paese dove è tutt’ora in corso il costante monitoraggio degli ingressi per poter limitare la trasmissione del virus. A seguito degli accordi del Comitato Scientifico è stato deciso che, per tutte le persone vaccinate che riportano un risultato positivo del test sierologico degli anticorpi, sarà applicato un ulteriore periodo di quarantena obbligatorio, ma ridotto di sette giorni dal loro arrivo. Inoltre, anche per i non residenti di Hong Kong completamente vaccinati, le restrizioni saranno allentate a patto che  non abbiano soggiornato nei luoghi specificati del Gruppo A1 o del Gruppo A2 (luoghi segnalati come ad altissimo rischio di trasmissione)

Un portavoce del governo ha infatti dichiarato che: “La situazione epidemica locale è diventata stabile e il tasso di vaccinazione è in costante aumento. Consentire l’accesso alle persone che sono completamente vaccinate e possiedono risultati positivi del test degli anticorpi sierologici dopo ulteriore ma breve periodo di quarantena obbligatoria di sette giorni, favorirà una ripresa graduale e ordinata dei flussi di persone”.

“L’aver mantenuto rigidi protocolli di controlli delle frontiere – ha continuato il portavoce – ci ha aiutato a controllare la situazione epidemica. Hong Kong è una metropoli internazionale che necessita di transiti internazionali e l’adozione delle raccomandazioni degli esperti, supportate da basi scientifiche, è perfettamente in linea con le tendenze internazionali di prevenzione».

IN DETTAGLIO

Abbreviazione del periodo di quarantena obbligatoria per le persone vaccinate che arrivano a Hong Kong: Tutte le persone che arrivano a Hong Kong che hanno soggiornato solo in luoghi specifici del Gruppo B, luoghi specifici del Gruppo C o Taiwan il giorno di arrivo o nei 14 giorni precedenti di saranno soggette a un periodo di quarantena obbligatoria abbreviato di sette giorni negli hotel di quarantena designati. In quella settimana dovranno essere sottoposti a due test dell’acido nucleico durante, seguiti da un periodo di automonitoraggio di sette giorni e test obbligatori il 12°, 16° e 19° giorno dall’arrivo a Hong Kong.

Per poter aderire a questo percorso occorreranno le seguenti condizioni

  • Bisognerà essere completamente vaccinati con libretto di vaccinazione;
  • Aver ottenuto un risultato negativo del test dell’acido nucleico durante il “test-and-hold” all’arrivo a Hong Kong;
  • Possedere una prova di risultato positivo di un test sierologico riconosciuto per gli anticorpi condotto negli ultimi tre mesi.

Le persone che arrivano a Hong Kong che devono ancora essere vaccinate saranno soggette ad una quarantena obbligatoria di 21 giorni negli hotel di quarantena designati, con quattro test sugli acidi nucleici da condurre durante il periodo.

Anche per tutte quelle persone che provengono dai luoghi specificati del Gruppo A1 e del Gruppo A2 ritenuti ad altissimo rischio, sarà disposta la quarantena obbligatoria di 21 giorni negli hotel designati durante la quale saranno effettuati quattro test sugli acidi nucleici, seguiti infine da test obbligatori il 26° giorno dall’arrivo a Hong Kong.

Infine, per le persone completamente vaccinate che arrivano a Hong Kong che hanno soggiornato solo in determinati luoghi del Gruppo D, la terraferma o Macao il giorno dell’arrivo o nei precedenti 14 giorni, saranno soggette a quarantena obbligatoria di sette giorni negli hotel designati e dovranno effettuare due test dell’acido nucleico, seguiti da un periodo di automonitoraggio di sette giorni e di un test obbligatorio il 12° giorno dall’arrivo.

Ingresso dei non residenti
Al momento, i residenti non di Hong Kong possono entrare a Hong Kong solo se sono stati in luoghi specifici del Gruppo D, la terraferma o Macao il giorno di arrivo o nei precedenti 14 giorni. Il governo prevede di consentire ai non residenti di Hong Kong che sono stati completamente vaccinati con un libretto di vaccinazione e che sono rimasti solo in luoghi specifici del Gruppo B, luoghi specifici del Gruppo C o Taiwan di entrare a Hong Kong. Tali non residenti a Hong Kong devono rispettare gli stessi requisiti di quarantena e test degli acidi nucleici applicabili ai residenti di Hong Kong, compreso un periodo di quarantena obbligatorio abbreviato di sette giorni per coloro che possiedono una prova di risultato positivo di un test sierologico riconosciuto per gli anticorpi condotto entro gli ultimi tre mesi.

Modalità di attuazione e calendario
La prima fase sarà avviata il 30 giugno. Prima che il servizio di test sierologico degli anticorpi sia disponibile in aeroporto, i viaggiatori (a proprie spese) potranno ricevere il test sierologico degli anticorpi presso uno dei laboratori medici locali riconosciuti. La prova del risultato positivo è valida per tre mesi. A partire dal 30 giugno, i viaggiatori che hanno la prova di risultato positivo valido saranno soggetti al periodo di quarantena abbreviato di sette.
In base ai progressi di attuazione dei protocolli, il governo attuerà le disposizioni della seconda fase entro luglio per fornire un servizio di test sierologici per gli anticorpi per i viaggiatori in arrivo direttamente in aeroporto;  il cui periodo di quarantena obbligatoria per coloro che avranno un risultato positivo agli anticorpi sierologici sarà ridotto a sette giorni.


(Tabella di raggruppamento dei paesi)

Gruppo A1 (Altissimo rischio)
Brasile, India, Nepal, Pakistan, Filippine e Sud Africa


Groppo A2 (Rischio molto alto)
Irlanda e Indonesia


Groppo B (alto rischio)
Argentina, Bangladesh, Belgio, Cambogia, Canada, Ecuador, Egitto, Etiopia, Francia, Germania, Italia, Giappone, Kazakistan, Kenya, Malaysia, Paesi Bassi, Romania, Russia, Singapore, Svizzera, Thailandia, Turchia, Ucraina, Emirati Arabi, Gran Bretagna, USA e Vietnam


Gruppo C (rischio medio)
Tutti i luoghi tranne la Cina che non sono posti specificati del Gruppo A1, del Gruppo A2, del Gruppo B o del Gruppo D *Cina significa la Cina continentale, Hong Kong, Macao e Taiwan


Gruppo D (basso rischio)
Australia e Nuova Zelanda


Altre storie
Il Mediterraneo nei nuovi gioielli di Giovanni Raspini