fbpx

“Gioiello e Progetto – dalla forma piana alla tridimensione” in mostra il gioiello sperimentale di Roberto Zanon

Quarantatré gioielli realizzati dal designer e architetto esposti al Museo della Moda e delle Arti Applicate di Gorizia

Fino al prossimo 6 marzo le sale del Museo della Moda e delle Arti applicate di Gorizia ospiteranno la mostra “Gioiello e Progetto – dalla forma piana alla tridimensione” a cura di Roberto Zanon, docente di design e architetto prestato per passione al mondo del gioiello.

La rassegna si focalizza sullo sviluppo del gioiello contemporaneo, partendo dalla forma piana. Si tratta di gioielli pieni di colori, di volume e dichiaratamente non tradizionali che, attraverso l’uso di una vasta gamma di materiali inusuali, indagano il concetto di tridimensionalità e i suoi equilibri.

Le creazioni di Zanon sono suggestioni inconsuete, realizzate con l’impiego di morbida gomma, feltro, spugna e cartoncino, materiali molto semplici che si lasciano facilmente plasmare, che gravitano sul corpo svuotando il gioiello della mera funzione accessoria regalando una semantica tutta nuova. Oggetti modesti dal punto di vista del valore del materiale, ma esuberanti nelle forme e densi di significato.

Anelli Arp, EVA, 2019

La mostra è anche un libro-catalogo: “Gioiello e Progetto. Approfondimento metodologico sulla forma topologica significante”, edito da Cleup, disponibile anche nel bookshop del Museo.

Il volume di Roberto Zanon, oltre a introdurre i gioielli presenti in mostra con un commento critico, è accompagnato da interventi di studiosi (Bianca Cappello, Paolo Lesti, Giuliano Lombardo, Edoardo Malagigi, Alessandra Zabbeo, Pietro Zennaro) che hanno interagito con le sollecitazioni dei gioielli esposti nella mostra e documentati nel libro.

Per maggiori informazioni sull’evento :

Museo della Moda e delle Arti Applicate
Borgo Castello, 13 Gorizia
+39 0481 385228 / +39 348 1304726

Altre storie
Pretti Milano, anche il tempo si fa glamour