Il Festival del Cinema di Venezia è sempre più manifesto di cultura e non solo attraverso il cinema. Anche l’edizione appena conclusasi ha sottolineato la necessaria affermazione dei diritti civili con la presentazione del film “Until we are free”, la storia di Shirin Ebadi, avvocato iraniano e prima donna musulmana a ricevere il Nobel per la Pace, impegnata nell’affermazione della giustizia e nel difendere la dignità umana nel suo paese.

Shirin Ebadi

Per l’impegno che da sempre il marchio di gioielleria Chantecler rivolge ai temi della sostenibilità sociale e ambientale, la stessa Shirin Ebadi ha consegnato a Maria Elena Aprea il Premio “Hero Award”, riconoscimento della Fondazione Peace Jam (di cui Chantecler è sponsor) guidata da 14 premi Nobel per la pace, tra cui il Dalai Lama, con obiettivo di sostenere la generazione futura dei premi Nobel per la pace.

https://www.chantecler.it/it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.