fbpx

VicenzaOro, sold out il distretto ICON, dedicato alle anteprime più esclusive

Jerome Favier, CEO Damiani Group: “Attendiamo Vicenzaoro perché è l’occasione per mostrare i nostri gioielli a nuovi potenziali buyer internazionali e alla stampa di settore.”

VicenzaOro September sarà il primo evento fieristico europeo in presenza, dal 10 al 14 settembre 2021. Oltre 700 i brand espositori attesi alla kermesse organizzata da IEG- Italian Exhibition Group e tra questi anche i grandi nomi del lusso nazionale e internazionale che affolleranno il distretto ICON, che fa registrare il tutto esaurito.

JEROME FAVIER CEO Damiani Group

Un’occasione unica e imperdibile per presentare in anteprima assoluta tutte le ultime novità e le tendenze del 2021 come testimoniano le parole di Jerome Favier, CEO di Damiani Group: “Attendiamo Vicenzaoro perché è l’occasione per mostrare i nostri gioielli a nuovi potenziali buyer internazionali e alla stampa di settore. Un incontro in presenza atteso e dal grande valore relazionale e di business”. Le prime visioni della Maison Damiani interessareanno la collezione Minou caratterizzata dai tagli goccia, smeraldo e cuore e dall’iconica montatura a 6 griffe che enfatizza la luminosità del diamante. Inoltre, verrà esibita un’interpretazione esclusiva di un’altra collezione molto amata dal grande pubblico, la parure Mimosa in oro bianco, diamanti e cammeo sardonico: tre pezzi di sublime bellezza capaci di affascinare e catturare lo sguardo ma anche esprimere, attraverso lavorazioni complesse, la cultura del gioiello che la maison custodisce e tramanda da oltre cent’anni. In esposizione anche il marchio Salvini e Bliss che propone nuovi preziosi colori grazie a rubini, zaffiri e diamanti che arricchiranno le collezioni Rugiada e Regal.

“Dal 10 al 14 Settembre, nella Hall 1 allo stand 220 – continua Favier – gli appassionati di gioielleria, accompagnati dal nostro personale altamente specializzato, potranno scoprire queste novità e le nostre creazioni iconiche tra le quali Belle Epoque, Margherita e D.Side di Damiani; I Segni, Magia e Battito di Salvini ed infine Lumina, Elisir e Sole di Bliss. Immancabili anche i diamanti Calderoni e le creazioni Venini”.

DAMIANI, collezione Belle Epoque, anelli in oro bianco con diamanti, smeraldi, zaffiri, rubini

Non mancheranno Fope, marchio iconico riconosciuto in tutto il mondo per le sue catene a maglia flessibile in oro, frutto del sapiente connubio tra perizia artigianale e alta tecnologia, e Crivelli con le sue texture sorprendenti capaci di rivisitare lo stile classico in molteplici chiavi. Tra i brand nazionali che guardano oltreoceano saranno presenti il genovese Gismsondi, Annamaria Cammilli, Nanis e Giovanni Ferraris; a rappresentare il made in Italy valenzano ci penseranno Picchiotti e Davite & Delucchi punti di riferimento internazionale della gioielleria italiana, grazie a design sofisticati e un’impeccabile scelta delle materie prime.

Il respiro internazionale di Vicenzaoro si riconferma anche con la presenza della maison tedesca Stenzhorn, con l’olandese Tirisi e si spinge fino in Libano con la maison Yeprem specializzata nell’alta gioielleria a base di diamanti e dalle grandi dimensioni. Il brand francese Akillis è invece porterà in ICON un design aggressivo, fuori dagli schemi. Spazio infine alle creazioni originali di perle con i brand Yoko London, che esplora lo spettro completo delle colorazioni come il rosa, il viola, l’oro e il grigio scuro di Tahiti utilizzando solo sfere di grande qualità non trattate e London Pearls.

Durante questa edizione della kermesse alla presenza numerosa dei brand di alta gamma si aggiungerà anche una chicca per i visitatori: un Uovo del Centenario di Fabergè, una straordinaria creazione, che commemora i 100 anni dalla scomparsa di Peter Carl Fabergé; realizzato a mano in oro giallo, pesa ben 10 kg e si ispira al primo uovo imperiale del 1885.

https://www.vicenzaoro.com/it/

Altre storie
FiloRosso, Biennale Internazionale del Gioiello Contemporaneo. III edizione