Inaugurata oggi la nuova edizione di VicenzaOro January: 1300 espositori da trenta nazioni, il ritorno dei buyers esteri e della stampa internazionale. Un’edizione da record come è stato segnalato nella cerimonia inaugurale che ha puntato sul lavoro di squadra per dare valore a tutta la filiera «e a quel Made in Italy che abbiamo voluto riaffermare con forza sin dalla denominazione del ministero che sosterrà la produzione italiana anche con l’ausilio di nuove misure inserite nella legge finanziaria, un fondo straordinario per la promozione della filiera industriale e la sua valorizzazione» come ha ricordato il Ministro per le Imprese e il Made in Italy, Adolfo Urso. Presenti all’evento anche il Presidente Luca Zaia che ha testimoniato di quanto sia importante il comparto orafo «con tremila addetti e circa 1300 aziende solo nel Veneto, un dato che da solo parla della forza dell’export». Soddisfazione e gratitudine espressa anche dall’AD di IEG Corrado Peraboni che ha sottolineato la capacità di «fare rete, perché i risultati ottenuti rappresentano la summa di un percorso fatto con le associazioni, il governo, l’ICE e IEG, e che aveva come obiettivo quello di fare di VicenzaOro la fiera di settore più importante d’Europa, un obiettivo evidentemente raggiunto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.