Ciniglio: “Gli episodi di cybercrime rappresentano una preoccupante modalità per porre in essere condotte delittuose”

L’evoluzione della comunicazione social applicata al commercio dei gioielli è stato uno dei focus dei Digital Talks, organizzati da Confcommercio-Federpreziosi, nei giorni scorsi durante la fiera internazionale VicenzaOro.
Alla platea intervenuta Rosario Magro e Chiara Dal Ben – rispettivamente Co-Founder & Client Director e Marketing & Innovation Director di FLU – agenzia verticale di Influencer Marketing, hanno sviscerato il positivo rapporto tra e-shopping, social network e dell’evoluzione dell’influencer marketing. Proprio Roberto Magro ha evidenziato come, alla luce della pandemia, sia importante sfruttare i canali digitali per offrire esperienze uniche ai consumatori finali e quali strategie e tattiche vadano sviluppate per “colpire” i nuovi target di utenti.

Chiara Dal Ben

Dal canto suo Chiara Dal Ben ha indicato nel suo intervento come: “Il settore della gioielleria ha la necessità di sperimentare le più innovative forme di comunicazione, coinvolgendo gli influencer per raggiungere i propri obiettivi, che siano essi di awareness o di vendita e per fare questo è necessario sapersi evolvere e restare al passo con la continua trasformazione degli strumenti: da Roblox a Twitch, dalle Collab Houses agli influencer virtuali passando per il live streaming shopping.


L’aspetto pericoloso della rete identificato come cybercrime è stato analizzato dall’avvocato Silvio Ciniglio, avvocato specializzato in diritto penale e diritto penale dell’economia, consulente legale in materia di reati digitali contro la Pubblica Amministrazione ed Enti privati.

Silvio Ciniglio

Il digitale espone oggi inconsapevolmente la maggior parte delle persone agli imprevisti della rete. Talvolta è sufficiente aprire una mail che all’apparenza sembra provenire da un contatto conosciuto per spalancare le porte ai pirati del web. Per questo bisogna essere sempre prudenti e cercare di prevenire, seguendo alcune regole base, i danni causati da attacchi informatici che a volte possono mettere in seria difficoltà la gestione aziendale per prevenire gli attacchi informatici è sufficiente seguire alcune semplici regole. Gli episodi di cybercrime rappresentano una preoccupante modalità per porre in essere condotte delittuose, in costante crescita negli ultimi anni. Secondo un recente rapporto della Polizia Postale, nel 2021 si sono registrati ben 126 attacchi informatici ai sistemi finanziari di grandi e medie imprese, per un ammontare complessivo di oltre 36 milioni di euro sottratti illecitamente attraverso complesse frodi telematiche. Nello specifico, si tratta di forme di manifestazione del crimine il cui luogo di consumazione prescinde dallo spazio reale e si nasconde tra le maglie del mondo virtuale, per sua natura caratterizzato da rischi maggiori perché non immediatamente percepibili – ha sottolineato il legale.”


https://www.vicenzaoro.com/it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.