Dal 9 al 13 settembre il mercato del gioiello si dà appuntamento a Vicenzaoro. Nell’edizione settembrina sono attesi oltre 1000 brand espositori e un nutrito parterre di voci influenti che si confronteranno sulle attuali dinamiche del mercato, sull’impatto delle nuove tecnologie e sulla formazione dei giovani talenti.

Il 10 settembre è atteso l’intervento di Guido Grassi Damiani, presidente di Gruppo Damiani e del Comitato Etico di Assogemme, che parteciperà al talk firmato Assogemme “Vero è bello. L’importanza e il valore dei diamanti naturali per la gioielleria italiana” con l’introduzione del presidente dell’Associazione Paolo Cesari e del presidente di Federorafi Claudia Piaserico. Sul main stage di Vicenzaoro, nel pomeriggio di venerdì 9 settembre, anche Jerome Favier, amministratore delegato del Gruppo Damiani, per una overview sulle sfide del mercato e sulle scelte strategiche che segneranno il futuro sviluppo della maison.

Guido Grassi Damiani

Presenza ormai consolidata all’evento targato Italian Exhibition Group, Strefania Trenti responsabile Industry Research della Direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo, che con il contributo di Augusto Ungarelli, presidente Vendorafa Lombardi e past president del Club degli Orafi Italia, fotograferà lo scenario attuale della filiera orafo-gioielliera italiana con il talk “Il settore orafo italiano, uno scenario complesso e incerto” che si terrà nella giornata inaugurale, venerdì 9 settembre.

Sempre attenta alle tendenze del settore e dei mercati Vicenzaoro sarà luogo di dibattito sui temi più caldi e all’avanguardia dell’industry orafa come le tecnologie blockchain e l’evoluzione del web nel metaverso. A delinearne gli effetti a medio termine sabato 10 settembre Chromaverse. How the Metaverse and NFT’s are effecting Consumers and the Jewellery sector”, l’evento di Trendvison Jewellery + Forecasting condotto da Paola De Luca, creative director e co-founder con IEG, in occasione della presentazione in anteprima del nuovo Trendbook 2024+. Tra gli ospiti Rebecca Forster, presidente di Hearts on Fire, Angie Marei, founder & fine jewelry designer di Marei New York, Anna Adriani, marketing director del Fondaco dei Tedeschi by DFS a Venezia, Naman Sidharth, co- founder of NFJ Labs, e il ritorno di Lynn Yeager, contributor di Vogue USA e del New York Times.

Ma Vicenzaoro è storicamente anche trampolino di lancio per giovani talenti. Domenica 11 settembre Ellen Joncheere, CEO di HRD Antwerp, e Gaetano Cavalieri, presidente di CIBJO che patrocina l’iniziativa insieme ad Italian Exhibition Group, presenteranno la nuova edizione di HRD Design Awards la cui premiazione sarà ospitata a Vicenzaoro January 2023: le idee creative più innovative per migliorare il settore, sviluppate da tre giovani talenti, finalisti di passate edizioni del concorso.

La kermesse riserva un posto in prima fila anche al Vintage, che si conferma una fetta di mercato di portata notevole con eventi interamente dedicati. VO Vintage dal 9 all’11 settembre accoglierà nel foyer al primo piano della fiera di Vicenza esperti, collezionisti e appassionati di orologeria e gioielleria vintage di pregio del calibro di Ugo Pancani, Sandro Fratini e Bruno Bergamaschi. Inoltre il valore iconico dei preziosi raccontato da chi ha alle spalle tre generazioni di ricerca e commercio di pezzi unici sarà oggetto di un talk Sabato 10 settembre, a cui interverranno Marianne Fisher al timone di Paul Fisher Inc. e Ida Faerber di Faerber Collection, che dialogheranno con Amanda Triossi, storica del gioiello, autrice e curatrice, e Marie- Cécile Cisamolo, Director Jewelry Specialist in Sotheby’s. Il talk dal titolo “Vintage and antique jewelry: among past and modernity”, sarà curato e moderato da Donatella Zappieri, jewelry business consultant.

Tutti gli eventi si potranno seguire in streaming sulla piattaforma di IEG The Jewellery Golden Cloud con servizio di traduzione simultanea. Il programma aggiornato su www.vicenzaoro.com.

 

www.vicenzaoro.com 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.