fbpx

Unoaerre: il 2021 chiude in crescita (+58,2%), vola l’export (+65%)

In un clima generale incerto, l’azienda raggiunge con il suo giro d’affari i 245 milioni di euro

L’oreficeria non smette di stupire per i suoi numeri e le sue performance in alcuni casi inaspettate e nettamente superiori a quelle generali del settore. In un periodo di incertezza globale, Unoaerre fa registrare numeri da record per il 2021, chiudendo con una crescita complessiva del 58,2% rispetto al 2020 e del 38% rispetto al 2019. Significativi anche i dati relativi all’export che registrano un incremento del 65% rispetto al 2020 con riscontri molto positivi in particolare negli Stati Uniti (88,9%) e in Europa (34,1%).

Maria Cristina Squarcialupi

“Nonostante il 2021 non si sia rivelato un anno facile, Unoaerre è comunque riuscita a confermare il chiaro percorso di ripresa già avviato, registrando performance superiori a quelle del mercato. Gli ottimi risultati ottenuti ci danno l’evidenza dello sforzo che l’azienda ha effettuato in ogni settore aziendale grazie all’impegno di tutte le nostre risorse.” sottolinea Maria Cristina Squarcialupi, Presidente di Unoaerre Industries Spa.

Luca Benvenuti

La ripresa nell’anno post-pandemia ha evidenziato un incremento sia in termini di fatturato che di redditività in tutti i settori ed i mercati dove l’Azienda opera ormai da molto tempo. Le vendite sono state costantemente superiori ai livelli pre-Covid e le performance dell’Azienda sono state nettamente superiori a quelle del settore, merito anche di una strategia di verticalizzazione come spiega Luca Benvenuti, AD Unoaerre: “I risultati ottenuti che ci hanno permesso, nonostante lo stop del 2020, di raggiungere gli obiettivi del nostro Piano Industriale con 2 anni d’anticipo. Unoaerre Industries, fonda la propria leadership nel settore dei metalli preziosi sulla propria capacità di gestire una filiera verticale completa. Proprio nel rafforzamento di questa strategia di verticalizzazione si inscrive la recente acquisizione del 68% della Ercolani Romano Galvanotecnica. Questa acquisizione è fondamentale nel completare la nostra autonomia produttiva che va dal recupero del metallo prezioso, alla sua lavorazione ed al finissaggio in galvanica.”

www.unoaerre.it

Altre storie
WINDIAM