fbpx

Una Ravenna da scoprire e da amare

I lati reconditi della città romagnola nei volumi editi da Brunello Cavalli

Brunello Cavalli

Diverse letture guidano alla scoperta di quella Ravenna tanto cara al Sommo Poeta. Un camminamento tra i luoghi del suo esilio radicati nella storia, nell’arte e nella letteratura, tra quei luoghi che le trasformazioni hanno cancellato e ridisegnato portandola ad essere quella che oggi conosciamo.


Per chi già bene la conosce e perché invece non ha ancora avuto il piacere di godere della bellezza di questa città dell’Emilia Romagna, “La Ravenna di Dante” (a cura di Dante in rete e del Centro Dantesco dei Frati Minori Conventuali di Ravenna); “Ravenna, un paesaggio che attraversa la storia” (di Pietro Barberini e Osiride Guerrini) e “Incontro a Dante, percorsi guidati alla scoperta della Ravenna del Sommo Poeta” (con il coordinamento editoriale di Cristiana Zama e l’introduzione del sindaco di Ravenna, Michele de Pascale) fanno rivivere lo splendore del Mosaico del Mausoleo di Galla Placidia, la maestosità del Mausoleo di Teodorico, la sobrietà del monumento funerario di Dante…unicità attraversate dalla modernità del vivere quotidiano. L’occasione della loro pubblicazione è stato il settecentesimo anniversario della morte del Sommo Poeta.


Tutti e tre editi da SBC Edizioni, sono corredati di mappe e documenti originali e di foto che fermano la vita cittadina di ieri e di oggi.

Altre storie
Ileana della Corte, gioielli per l'inverno. Parola d’ordine: minimalismo ed eleganza