fbpx

Tiffany & Co., il nuovo Calendario dell’Avvento celebra l’opera “Equals Pi” di Jean-Michel Basquiat

Dalla sua vendita, a seguito della partnership con Free Arts NYC, la Maison donerà all’organizzazione $ 250,000 per un maggiore accesso alle arti creative dei bambini delle comunità svantaggiate di New York

Il suo primo calendario dell’avvento, una chicca realizzata in soli 4 esemplari disponibili su ordinazione, rappresentava la facciata del negozio sulla 5th Avenue a New York, realizzata dall’artista Pat Vale, tutto in Tiffany blue. All’interno custodiva le canoniche 24 caselle con altrettante preziose sorprese. Per il 2021, Tiffany & Co., il gioielliere newyorkese, celebra lo spirito della grande mela attraverso un’opera di Jean-Michel Basquia, uno degli artisti più influenti del XX secolo che nei primi anni della sua carriera dipingeva su finestre, porte e frigoriferi, ricontestualizzandoli con altri materiali.

In omaggio all’uso di supporti non convenzionali da parte dell’artista, le porte in legno di quercia bianca del nuovo Calendario dell’Avvento diventano la base per Equals Pi, lavoro del 1982 con equazioni matematiche, testi, figure, gesti espressivi e simboli (l’opera è stata recentemente presentata nella campagna “About Love”). Questa volta all’interno non ci sono finestrelle ma 24 Blue Box contenenti gioielli e oggetti Tiffany adagiate sulle mensolette di questo luxury locker.

Non per molte, certo, ma è bello sapere che, a seguito della partnership con Free Arts NYC, la Maison donerà all’organizzazione $ 250,000 dalla vendita del Calendario dell’Avvento 2021; i fondi sosterranno una serie di programmi che daranno ai bambini delle comunità svantaggiate di New York un maggiore accesso alle arti creative.

Altre storie
Eberhard & Co., storia di pionieri