fbpx

Sotheby’s presenta il De Beers Cullinan Blue Diamond

Il più grande diamante blu vivido fantasia tra i più preziosi mai offerti all’asta 

I diamanti blu di questo rilievo – il cui colore solitamente è dovuto alla presenza di tracce di boro nel reticolo cristallino – sono eccezionalmente rari, con solo cinque esemplari di oltre 10 carati mai venduti all’asta, nessuno dei quali oltre i 15 carati. Il DE BEERS CULLINAN BLUE DIAMOND si conferma quindi il più grande diamante blu vivido fantasia tra i più preziosi mai offerti all’asta. 

È tagliato a gradino da un’eccezionale pietra grezza scoperta nell’aprile 2021. La stima è di oltre 48 milioni di dollari USA / 380 milioni di HK$. 

La gemma sarà presentata in un tour mondiale (in mostra oggi da Sotheby’s a New York, poi a Londra, Dubai, Singapore, Shanghai, Pechino, Shenzhen e Taipei (le date complete saranno poi comunicate) e sarà offerta in un’asta dal vivo a lotto singolo a fine aprile 2022 (data da annunciare.)

I diamanti blu di qualsiasi tipo sono rari sul mercato, ma questo è il più raro dei rari; niente di calibro lontanamente simile è apparso all’asta negli ultimi anni. Con centinaia di milioni di anni per la sua formazione, questo straordinario diamante blu è sicuramente una delle migliori creazioni della natura. Magnificato dalla mano di uno dei tagliatori più abili del mondo, è l’ultimo capolavoro, raro e desiderabile come le più grandi opere d’arte. In un momento di domanda senza precedenti per i diamanti colorati più pregiati, di classe mondiale, siamo incredibilmente entusiasti di portare sul mercato quella che sicuramente diventerà una delle gemme più celebri al mondo”. Ha dichiarato Patti Wong, Presidente di Sotheby’s Asia

Il De Beers Cullinan Blue si erge come un orgoglioso capolavoro che è stato donato dalla natura con le sfumature del cielo e del mare, perfezionato attraverso un taglio a scalino che è audace, distintivo e magistrale. Tra le pietre più rare in quello che è probabilmente il più desiderabile dei colori – potente e vivido, ma allo stesso tempo calmo e maestoso – deve sicuramente essere annoverato tra le più grandi meraviglie del mondo naturale. È letteralmente irresistibile”. Ha aggiunto Wenhao Yu, Chairman of Jewellery and Watches di Sotheby’s Asia

Questo diamante è considerato uno dei migliori che De Beers abbia mai visto. È estremamente raro e unico e, in quanto Casa dei Diamanti, De Beers è lieta di unirsi a Sotheby’s per portare questo diamante nel mondo“. Il commento di Bruce Cleaver, CEO di De Beers Group

Il diamante è stato scoperto nella miniera di Cullinan in Sud Africa nel 2021, una delle pochissime fonti al mondo di diamanti blu estremamente rari. Nell’ultimo anno, De Beers ha collaborato con il suo partner, Diacore, uno dei maestri tagliatori di diamanti più esperti, per tagliare e lucidare lo straordinario diamante grezzo e dare vita a The De Beers Cullinan Blue. 

L’esclusività naturale di queste pietre preziose ha acceso l’immaginazione degli intenditori nel corso dei secoli. I primi documenti risalgono al 17° secolo, quando Jean Baptiste Tavernier vendette un diamante blu scuro al re Luigi XIV di Francia, originariamente chiamato Tavernier Blue e poi French Blue come parte dei gioielli della corona francese.

Colore impeccabile. Taglio impeccabile. Chiarezza impeccabile.

Perfetta secondo ogni criterio critico, The De Beers Cullinan Blue ha raggiunto classifiche estremamente alte in ciascuno degli standard in base ai quali viene giudicata la qualità di un diamante colorato. È stato classificato Fancy Vivid Blue dal Gemological Institute of America (GIA) – la classificazione del colore più alta possibile, assegnata a non più dell’1% dei diamanti blu presentati al GIA. Vanta anche un’eccezionale chiarezza, essendo stato dichiarato internamente impeccabile dal GIA; in aggiunta a ciò, è risultato avere un’eccellente lucidatura ed essere di tipo IIb, una categoria rara che rappresenta meno dello 0,5% di tutti i diamanti.

Ad aumentare il fascino del diamante c’è il taglio a gradini – uno stile più associato ai diamanti bianchi – che è immensamente ricercato in colori rari. Secondo la GIA Monograph, “il raggiungimento di un grado di colore Fancy Vivid in un taglio a gradini o smeraldo aggiunge alla rarità, poiché la maggior parte delle altre forme fantasia intensifica il colore del corpo in modo più efficiente nella posizione a faccia in su rispetto ai tagli a gradini. Per ottenere una qualità Fancy Vivid con un taglio a gradini o un taglio smeraldo, il colore della carrozzeria intrinseco deve essere più forte di quasi ogni altra forma fantasia“.

Dato che i diamanti sono il materiale più duro sulla terra, per tagliarli è necessaria grande abilità e precisione. Con i diamanti blu, la sfida è ancora più grande: a causa della loro formazione, ogni processo di sfaccettatura di un diamante blu richiede estrema cura e precisione. C’è tolleranza zero per errori di calcolo; ogni minimo errore comporterebbe una perdita di colore e la distruzione della bellezza.

La maggior parte dei più grandi tagliatori di diamanti odierni hanno imparato il mestiere dai loro antenati in un settore che, nonostante i progressi della moderna tecnologia, si basa ancora in larga misura sull’artigianato tramandato per generazioni attraverso le famiglie. Tagliare una pietra di questa importanza eccezionale richiedeva un livello di competenza e maestria posseduto solo da una piccola manciata di tagliatori. L’abilità con cui è stato raggiunto questo gradino è testimonianza dell’impeccabile savoir-faire del tagliatore di diamanti di Diacore la cui applicazione per un anno al compito può, nelle parole di Wenhao Yu, essere paragonata alla “abilità e dedizione dei più grandi scultori di storia dell’arte”.

Altre storie
Marcianise: Giambona incontra i suoi clienti al Jewellery Exclusive Meeting