fbpx

Preziosa Makers, a Firenze una nuova idea del gioiello tra molti stimoli e tanta concretezza

Per l’evento previsto nel capoluogo toscano, dal 28 aprile al 1 maggio, la domanda di partecipazione (aperta a tutti gli artisti senza limiti) va presentata entro il 25 febbraio 2022

Diciamocelo sottovoce, con le dovute cautele, ma sembra effettivamente che la pandemia stia iniziando a mollare la presa. Se così è, un ritrovato senso della Bellezza sarà l’antidoto più efficace contro l’incupimento causato dalla crisi sanitaria. C’è fame di nuove e positive energie, che fermentano ad esempio a Firenze, dove da anni la LAO, Le Arti Orafe,  jewellery school tra le più prestigiose d’Europa, fondata nel 1985 da Giò Carbone che ne dirige e coordina i corsi di oreficeria, organizza costantemente eventi mirati alla ricerca di nuove figure di designer e di giovani creativi capaci di dare anima e sostanza alla Bellezza secondo una propria concezione del gioiello.

E dunque nell’ambito della quarta edizione di Florence Jewellery Week 2022 (ideata da Le Arti Orafe, ospitata dal 28 aprile al 2 maggio 2022 in varie sedi istituzionali e gallerie di Firenze, con mostre, incontri e manifestazioni dedicate al gioiello contemporaneo e alle nuove tecnologie, con artisti e conferenzieri provenienti da ogni parte del mondo), LAO e ARTIGIANATO E PALAZZO lanciano il progetto PREZIOSA MAKERS, una nuova iniziativa nata per sostenere il settore orafo artistico duramente colpito dall’emergenza sanitaria. Sarà l’occasione per dare possibilità di esprimersi a nuovi talenti che potranno presentare al pubblico le loro opere per una commercializzazione diretta dei lavori, tra molti stimoli e tanta concretezza.

Per gli artisti interessati a partecipare a Preziosa Makers, che si terrà in Firenze, a Palazzo Corsini al Prato dal 28 aprile al 1° maggio, non è prevista alcuna limitazione anagrafica né di provenienza, mentre per gli organizzatori che opereranno le selezioni dei candidati sono ritenute essenziali qualità, innovazione ed originalità dei gioielli realizzati con qualsiasi tecnica e materiale.
Le domande potranno essere presentate entro il 25 febbraio 2022, compilando il form all’indirizzo https://www.preziosa.org/preziosa-makers/.

Il contesto dell’evento, diretta emanazione di LAO, è di quelli che contano, imperdibile per chi ha idee ed ambizione. Florence Jewellery Week è crocevia di maestri orafi internazionali del calibro di Kazumi Nagano, Lauren Kalman, Sam Tho Duong e Barbara Paganin. Al suo interno sarà ospitata anche una selezione della Collezione Bollmann, la più prestigiosa raccolta privata europea di gioielli contemporanei esistente, di proprietà della coppia austriaca  Karl & Heidi Bollmann con lavori che hanno segnato la storia della “New Jewelry” dagli anni ’50 ad oggi, con opere di Manfred Bischoff, Peter Chang, Yasuki Hiramatsu, Fritz Maierhofer, Bruno Martinazzi, Francesco Pavan, Ruudt Peters, Gerd Rothmann, Peter Skubic, autore, quest’ultimo, di un gioiello cinetico in acciaio, realizzato negli anni ’70, (strabiliante “eresia”, per l’epoca) che avrebbe spalancato nuovi orizzonti alla creatività moderna e contemporanea.

Giò Carbone

FJW è una occasione di incontro e riflessione sulla cultura e sul significato di cui i gioielli sono stati e sono tuttora portatori, della simbologia, della sapienza, della complessità e diversità di cui sono emblema e testimonianza storica. Coniugando passato e presente, tradizione e modernità, il progetto vuole contribuire a riaffermare i legami tra ricerca artistica, artigianato, design e nuove tecnologie, in una prospettiva sinergica e multidisciplinare” – dichiara Giò Carbone. All’interno di Florence Jewellery Week, Preziosa Makers sarà un’eccezionale cassa di risonanza per ogni nuova forma espressiva sorretta da tenacia e contenuti.

www.artiorafe.it

Altre storie
Breguet, una mostra a Ginevra per celebrare il Reine de Naples