Il Mubri World Meeting raduna anche in questo 2022 numerosi paesi e con grandi aspettative. L’associazione che ha ha attualmente tra i suoi membri aziende dei più diversi settori, dai grossisti, ai dettaglianti, ai designer, ai commercianti di pietre, alle grandi catene di marchi globali, ha battuto il suo stesso record per il numero di iniziative di successo messe in campo e si è definitivamente affermata come un punto di riferimento nelle attività di eccellenza. Il numero di aziende aderenti è sensibilmente cresciuto nell’ ultimo anno e un’ ulteriore salto è previsto per l’immediato futuro, così come si prevede un alto numero di partecipanti alle conferenze che si terranno tra il 29 settembre e il 1 ottobre, che vedranno protagoniste diverse scuole e istituti di formazione per promuovere la conoscenza di professionisti e studenti del settore della gioielleria.

Marcelo Lopes Design
Ali Pastorini

Creiamo sempre un ambiente di business fattibile in cui ci sia un qualche tipo di risultato finanziario, di branding e/o di opportunità di business. Affrontiamo le nostre strategie in base a ciò che il consumatore cerca, senza ideologie. Mettiamo in contatto persone vere e serie con il nostro gruppo per continuare a diventare una grande rete commerciale e di visibilità per i marchi”, spiega Ali Pastorini, presidente internazionale di Mubri. I partner dell’evento sono organizzazioni di calibro internazionale come GJEPC India, VicenzaOro, Madrid Joya e DMCC. Mubri vanta inoltre nel Consiglio di Amministrazione nomi come Eli Izhakoff, Colin Shah, Ahmed Bin Sulayem e Marco Carniello.

Tra le conferenze virtuali che animeranno la manifestazione da domani, spiccano speakers rinomati a livello nazionale e mondiale, come Alba Cappellieri; Esther Ligthart; Gabriel Angarita. Gli incontri si svolgeranno virtualmente e saranno tradotti simultaneamente in diverse lingue.

mubri.internacional
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.