fbpx

Mondo orafo, Il Tarì unico esempio di hub vaccinale in Italia.

Vincenzo Giannotti: “Abbiamo realizzato un progetto unico a livello nazionale e stiamo ricevendo in questi giorni moltissime attestazioni di apprezzamento e fiducia da parte dei gioiellieri”

Il mondo orafo campano risponde con entusiasmo alla realizzazione  al Tarì dell’unico Hub vaccinale italiano dedicato ai gioiellieri: sono diverse centinaia i vaccini somministrati nei primi quattro giorni di attività a imprenditori e collaboratori del Centro e a moltissimi gioiellieri provenienti da diverse province della Campania. Obiettivo: gioiellieri campani covid free prima dell’estate.

“Abbiamo realizzato un progetto unico a livello nazionale, e stiamo ricevendo in questi giorni moltissime attestazioni di apprezzamento e fiducia da parte del mondo orafo, che mostra di avere apprezzato lo sforzo organizzativo e soprattutto l’intento che ci ha guidato nel realizzare questa importante iniziativa.  – dichiara il Presidente Vincenzo Giannotti – Insieme ai colleghi imprenditori del Tarì, ho ritenuto nostro dovere sociale fare quanto necessario per offrire un contributo concreto e immediato al superamento della emergenza imposta dalla pandemia e offrire alle attività produttive e distributive del nostro comparto la sicurezza necessaria per una ripartenza delle attività che ci consenta di giungere all’estate senza rischi, per noi e per i nostri Clienti”.

Il Centro Orafo ha messo a disposizione del progetto e allestito per la campagna vaccinale oltre 1.000 mq della propria struttura, provvedendo a tutti i servizi necessari, con 5 postazioni operative per la somministrazione dei vaccini. Con la presenza di medici specializzati, infermieri qualificati e adeguate attrezzature, la struttura opera dal lunedì al venerdì a beneficio dei titolari e  collaboratori delle 380 aziende insediate stabilmente al Tarì, e dei circa 1.700 punti vendita di gioielleria di tutta la Campania. All’iniziativa hanno risposto con entusiasmo anche il distretto di Torre del Greco e le associazioni di categoria.

L’ Hub vaccini del Tarì è l’unico a livello nazionale interamente dedicato al mondo orafo, ed è stato reso possibile grazie alla stretta sinergia tra Tarì, Regione Campania e  Asl Caserta insieme a Confindustria Caserta, che ha sostenuto la candidatura del Centro come struttura vaccinale, anche in previsione di una prossimo coinvolgimento delle aziende del territorio. 

“Il Tarì da 25 anni, oltre a rappresentare un punto di riferimento per il comparto orafo e argentiero nazionale, svolge infatti anche una importante funzione di supporto e aggregazione per l’economia del territorio, come l’importante iniziativa di questi giorni dimostra” conclude Vincenzo Giannotti, recentemente confermato dalla platea azionaria del Tarì al suo terzo mandato di presidenza del Centro e vicepresidente di Confindustria Caserta.

Altre storie
Spazio Asti – Appuntamento con “design da indossare”