fbpx


Matuta Gioielli, l’armonia delle imperfezioni nei progetti di Cristina Serafini Sauli

Ama le pietre imperfette, ne asseconda le forme con la complicità del bronzo, materia d’elezione dei suoi manufatti ottenuti con l’antica tecnica della cera persa.Architettura, arte moderna, pittura e scultura sono le principali fonti d’ispirazionedi Matuta Gioielli, ambiti che conosce a fondo, essendo lei stessa architetto, con ottime cognizioni di moda e mercati. Cristina Serafini Sauli, designer di professione, attinge da fascinose tecniche del passato elaborando per il brand da lei fondato, monili di spiccata personalità, dove la natura gioca un ruolo preponderante ed attrattivo, narrata in ogni creazione.

Così, ad esempio, un ramo nodoso, una conchiglia stilizzata o scarabei multicolori s’affiancano a forme geometriche e pietre semi preziose in dialoghi armonici ed affabulatori, convincenti anche per quanto riguarda la versatilità delle ideazioni.

[URIS id=222498]

Progetto e successiva realizzazione non sono mai imbrigliati in costruzioni precostituite, di modo che l’elemento base, il bronzo, sembra cedere ogni resistenza per fluire in strutture affatto prevedibili, e belle per questo.

A Homi Fashion & Jewels dal 15 al 18 febbraio, padiglione 8 stand C 17.

www.matutagioielli.it

Altre storie
Stefano Marchetti: arte, design e ricerca