fbpx


Mabina Gioielli debutta nella gioielleria maschile con la collezione “Stay true to who you are”

Protagonista è la catena, rivisitata in numerose varianti

Per Mabina Uomo la nuovissima collezione “Stay true to who you are” declinata in gioielli d’argento 925 segna l’esordio nella gioielleria maschile, un segmento di mercato in grande crescita che vale circa il 20/25% del totale. La collezione di lancio, che attinge da stili classici come la maglia groumette, la catena veneta o il mix di catene, ed a tecniche come la zigrinatura, il puntinato o il pavé di zirconi, propone 25 collane, 17 bracciali e 7 anelli in argento 925 brunito dal sapore vintage. I bracciali presentano una chiusura brevettata a pinza con molla.

Questa collezione nasce dall’esigenza del mercato e dei consumatori. Ci siamo messi in ascolto per dare vita ad una linea che possa parlare ad un uomo che non segue le mode ma che cerca piuttosto accessori attraverso i quali esprimere la propria autenticità. […] Il nostro obiettivo è quello di esordire nella distribuzione con una selezione di concessionari di fascia alta e medio/alta per il primo anno, con l’obiettivo di raddoppiarli nel secondo e dare il via così ad una crescita graduale e sostenibile. […] Siamo fiduciosi che l’introduzione di questa nuova linea porti buoni risultati all’azienda. Mabina Gioielli è un brand già consolidato sul mercato, riconosciuto come tale dalla clientela. La linea UOMO era già attesa e richiesta da tempo dai clienti stessi e sarà fondamentale per la crescita e la stabilità del marchio.” Ha dichiarato Francesco Songa, CEO di Mabina Spa 

Per la donna, invece, continua il successo del lusso informale con collane multifilo. Mabina Gioielli, brand di Mabina, punta all’argento plasmato in forme essenziali che attingono alla tradizione ma filtrata da visioni contemporanee. Alla donna dedica una linea di collane composta da tre fili di catene, diversi per lunghezza e design – piccole sfere, forzatina e groumette -, disponibili anche nella versione in argento rosato.

Altre storie
Le “nuove novità” di Thomas Sabo presentate a VicenzaOro January