fbpx

L’oro rosa. Le donne di Italian Exhibition Group

Le quote rosa del player internazionale, fortemente volute dal presidente Cagnoni e dall’AD Peraboni rappresentano una squadra compatta e coesa che trasversalmente occupa tutti i ruoli all’interno dell’azienda


Managerialità, vision, adesione a ogni singolo progetto, ascolto proattivo caratterizzano tutte le risorse umane di IEG ma è la marcia in più di un sorriso femminile a dare il benvenuto nella sede vicentina di Italian Exhibition Group, tra i padiglioni che ospitano le manifestazioni fieristiche internazionali di Vicenzaoro. E, percorrendo i corridoi del plant vicentino, è un sorriso che non lascia dubbi: la presenza femminile si fa notare nei team di lavoro del gruppo che governa l’agenda nazionale delle manifestazioni orafe. Sono le “donne del gioiello” di IEG e il loro tocco è determinante, a Vicenza come negli uffici di Arezzo.

Ma molte sono allo stesso modo le professioniste impegnate sui “gioielli” che IEG organizza nel quartiere fieristico di Rimini come in tutto il mondo, manifestazioni leader in settori strategici dell’economia, tra le tante Sigep, il Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè, Ecomondo, la manifestazione di riferimento in Europa per l’innovazione tecnologica e industriale dell’economia circolare, RiminiWellness, la più grande kermesse al mondo dedicata al mondo del fitness, o ancora TTG, il Marketplace per il settore Travel & Hospitality gestito dal team della sede milanese del gruppo.

IEG punta con decisione sul valore delle sue “quote rosa”: la straordinaria presenza femminile è una realtà in azienda sostenuta da sempre dal presidente Lorenzo Cagnoni, così come dall’AD Corrado Peraboni. Una grande attenzione che vede donne manager in tutti i ruoli di responsabilità, fin dal CDA.
E recentemente il team HR, anche in questo caso capitanato da una donna, Silvia Fabbri, ha promosso strumenti come lo smart working (attivato già nell’autunno del 2019), orari flessibili e tecnologie per ottimizzare i flussi e favorire la collaborazione trasversale tra gruppi di lavoro, elementi che concorrono al miglioramento del work life balance per tutti i dipendenti con ricadute estremamente positive anche sui clienti e sul business.

Non c’è area aziendale nella quale le collaboratrici non si distinguano, sia nella gestione delle attività di front office che dietro le quinte, nella meticolosa preparazione di ogni aspetto che concorre alla buona riuscita di una fiera.

Dalle attività commerciali alla strategia marketing, dalle media relations alla comunicazione social, e ancora le relazioni istituzionali, l’ospitalità, la manutenzione, la logistica, la progettazione architettonica degli spazi, la grafica, il design, l’organizzazione degli eventi, il back office…

Una squadra affiatata e trasversale a tutte le sedi aziendali arricchitasi nel tempo di nuove figure ed esperienze, in uno scambio virtuoso di conoscenze che rafforza il gruppo sia nell’attività di ogni giorno che nell’affrontare grandi sfide come quella, inattesa e universale, della pandemia.

Compatto e coeso, il “golden team” di IEG è al lavoro sui progetti di innovazione messi in campo negli ultimi mesi per offrire nuove opportunità al mercato, come il format full digital WE ARE Jewellery che proprio nella celebrazione della femminilità ha trovato ispirazione. A farci salire in passerella un fashion movie in live streaming per promuovere un’idea di bellezza che, proprio in virtù della sua natura femminile, abbraccia le diversità fino ad esaltarle come elemento distintivo di valore.

E il futuro (del gioiello) ci appare sempre più rosa.

https://www.iegexpo.it/it/

Altre storie
La Collezione Reggia di Caserta di Amlè, un brand fuori dal coro