VicenzaOro, da sempre un appuntamento irrinunciabile per gli operatori di settore cui offrire una visione onnicomprensiva dell’universo gioiello e, parallelamente, delle più moderne e sofisticate tecnologie a supporto di specifiche strategie progettuali. E dunque VicenzaOro T.Gold 2023, la mostra internazionale per conoscere i macchinari e le soluzioni più innovative applicate all’oreficeria e ai preziosi, in programma dal 20 al 24 gennaio, e dunque Legor, gruppo multinazionale nato in Italia nel 1979 specializzato in metallurgia e chimica per la produzione di gioielli e accessori moda, tra i più rappresentativi del comparto, che sarà accolto nell’imminente edizione fieristica con un carico di importanti novità, dalla nuova immagine aziendale al percorso di responsabilità intrapreso da Legor, sino ai nuovi prodotti e al Legor 3D Metal Hub. Andiamo per ordine.  C’è una simbologia concettuale ben precisa nella nuova immagine che rappresenta il Gruppo. Ne è stata curatrice la Carmi e Ubertis, agenzia specializzata nella creazione e gestione della strategia e del design di marca, fondando la nuova brand identity su due elementi principali, la linea e le immagini sovrapposte: la linea rappresenta l’unione tra le due anime di Legor -chimica e metallurgia-, e accompagna il passaggio dei soggetti rappresentati nei due livelli di immagini, dalla materia prima all’oggetto finito. Essenziale quanto esplicito ed efficace, il nuovo concept visivo esprime dinamismo e concretezza, in sintonia con i presupposti dell’azienda.

Novità di rilievo anche per quanto riguarda il cammino di responsabilità intrapreso fin dagli esordi da Legor e ora rafforzato dalla decisione di ampliare ulteriormente la sua proposta di valore aggiungendo all’utilizzo di metalli preziosi ricavati al 100% da fonti di riciclo, il reperimento di alcuni metalli non preziosi provenienti totalmente e ugualmente da fonti di riciclo attraverso certificazione UNI EN ISO 14021:2021 rilasciata da terze parti, secondo una progettualità che va nella giusta direzione, a difesa dell’ecosistema


In merito ai prodotti, spazio a leghe di platino 950‰ in gocce pronte all’uso per gioielli dal bianco perfetto e brillante, leghe di argento, ottone e bronzo pronto uso da fonti riciclate, Polaris, la nuova famiglia di leghe di argento a titolo 925, FLASHGOLD-EVO, il processo di doratura flash senza cianuri e nichel free, e Rhodiens, il nuovo processo a base di rodio e platino per una brillantezza senza eguali.

Infine, il Legor 3D Metal Hub, centro innovativo finalizzato alla sperimentazione e alla produzione di componenti preziosi e non preziosi, attraverso la rivoluzionaria tecnologia Binder Jet 3D Metal Printing, nel segno di quella concretezza di cui si diceva.
Per ogni ulteriore dettaglio, Legor Group sarà presente a VicenzaOro T.Gold 2023, padiglione 9, stand 160.

https://www.legor.com/it/

One comment

  1. ADOR Associazione Designers Orafi -

    interesting memo …tecnologia Binder Jet 3D Metal Printing,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.