Un virtuoso andare contro corrente per distinguersi in un mondo sempre più globalizzato

Dietro l’estrazione e la lavorazione dei metalli e delle pietre preziose ci sono gravi questioni di carattere sociale ed economico, un mondo molto oscuro che organizzazioni internazionali come Human Rights Watch cercano di far emergere perché sia a conoscenza di tutti lo sfruttamento umano e ambientale.

Questa problematica ha toccato la sensibilità di Le Delli Santi, un brand concretamente responsabile che ha scelto di essere esempio di economia circolare rispondendo alla necessità di eleganza facendo ricorso a materiali riciclati (schegge di pietre semipreziose) per non stremare le risorse naturali, ma anche prodotti in laboratorio purché in piena sicurezza per le persone e per la terra. Le Delli Santi mette un freno al concetto di “tendenza” a favore della qualità e del “made to order” per un futuro migliore, il suo orizzonte sin dagli inizi della propria attività.

Una scelta etica e di sostenibilità, un bell’esempio funzionale di economia circolare per un nuovo concetto di lusso che però non trascura il design che allarga i confini della tradizione con vere performance che fanno di ogni gioiello un nuovo scenario, nel recupero di tradizioni e di artigianalità, qualità che permettono di distinguersi in questo mondo sempre più globalizzato e omologato.

Ad ispirare la designer Claudia Delli Santi è la sua terra, la Puglia. I colori mediterranei e la tipica struttura dei muretti a secco diventano singolari mosaici fatti di coralli, lapislazzuli, malachite, giade… per collari, ciondoli e bracciali cuciti a mano su base rigida perché “Tutto quello che viene creato con amore e armonia ha diritto di vivere abbastanza per essere apprezzato e vissuto da chi lo acquista”.

https://www.ledellisanti.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.