fbpx


Le Carose si ispira a Maria d’Enghien per la nuova collezione

Un delizioso rimando storico in un design dedicato alla donna di oggi

È nella rosa dei nomi di richiamo nel settore del fashion perché sa spingere la propria creatività in direzione trendy. Oggi, rispettando un calibrato equilibrio fra l’eredità culturale della sua terra, il Salento, e la contemporaneità, Le Carose sta imprimendo un valore diverso ai suoi bijoux e al suo storytellyng.

Una piccola rivoluzione che dopo la capsule collection che ha riportato in scena l’emozione dell’antica tradizione del tombolo, ad opera delle sapienti mani dell’artista merlettaia leccese Marilena Sparasci, svela una nuova testimonianza del suo territorio con la collezione ispirata a Maria d’Enghien, contessa di Lecce nonché regina consorte di Napoli. Modaiole a tutto tondo, queste creazioni aggiungono alla semplicità delle maglie allungate di una catena in acciaio, bianco o con bagno galvanico oro o rosé (da portare tutti i giorni), luminosi micro pavé di cristalli Swarovski – presenti anche su adorabili anelli a forma di cuore indossabili numerosi per un effetto particolarissimo. Con le sue nuove proposte, che nel dettaglio coccolano la vanità femminile, e con due opposti, un tocco di storia ed uno di cool, richiama al bello ed al passato della sua città: Lecce, il brand crea un leggero sfoggio di lusso che sa attirare l’attenzione.

www.lecarose.com

Altre storie
Al MOCA di Shanghai "Timeless Beauty", una retrospettiva dedicata alla Van Cleef & Arpels