fbpx
Cristiana Cavalli

Krimrose, debutta il marchio di gioielli firmato da Cristiana Cavalli

Il lancio è previsto in occasione di San Valentino

È alla continua ricerca dell’estetica più pura Cristiana Cavalli, il cui cognome rimanda a quel genitore dallo stile eccentrico. Figlia d’arte dunque (anche da parte di madre restauratrice, di nonna pittrice e di bisnonno pittore macchiaiolo), con una passione più che per la moda per il gioiello. Suo è il marchio Krimrose – da primrose, primula – fondato a metà 2021, un vero mix di linguaggi, da quello rinascimentale fiorentino al fashion minimalista al design contemporaneo e alla natura, fonte inesauribile di ispirazioni per le sue creazioni, oltre che per il packaging: uno scrigno con stampa e in materiale ecosostenibile nelle nuance del verde-turchese, riutilizzabile come portagioie. Il progetto, che ruota sulla positività e sulla forza femminile, vuole essere uno stimolo per tutte quelle donne intraprendenti che guardano avanti con determinazione e perseveranza.

Cristiana Cavalli

Il brand, che vanta una produzione Made in Italy, grazie alla partnership con la vicentina Cora, nel settore orafo da oltre 50 anni, debutterà in occasione di San Valentino con collezioni artigianali ed ecosostenibili, una demi-fine jewelry di 20 pezzi in ottone rivestito in oro 18K, chiaro e molto lucido. LeafPlumeShellCascadeDrop sono i nomi delle collezioni, ciascuna declinata in earring, bracelet, necklace, ring e anche un modello di spilla della famiglia Plume. Nell’ear cuff le curve disegnate da piume prendono la forma di un cuore, diviso in due.

Plume – Earcuff in ottone bagnato oro 18 kt

Il brand nasce dalla voglia di ricominciare e rimettersi in gioco dopo un periodo burrascoso della mia vita, che è quasi coinciso con l’inizio dell’emergenza sanitaria. Dalla voglia di distrarsi, di provare emozioni e soddisfazioni. Anche i periodi bui e negativi possono portare a qualcosa di positivo ed entusiasmante, le emozioni sono il sale della vita, questo è il mio motto. Il mio desiderio era creare oggetti belli ed emozionanti ispirati dalla natura e dai suoi paesaggi e dall’arte, rinascimentale, fiorentina, contemporanea milanese, che sono le mie passioni”. Spiega Cristiana Cavalli

krimrose.com

Altre storie
Jaeger Le Coultre, una nuova combinazione di complicazioni