All’avanguardia nella ricerca e nei test gemmologici scientifici, l’Istituto svizzero di gemmologia SSEF, parte della Fondazione svizzera per la ricerca sulle pietre preziose (SSEF: Schweizerische Stiftung für Edelstein-Forschung) è nato nell’agosto del 1972 con l’intento di migliorare la conoscenza, la ricerca scientifica e la trasparenza nel commercio di pietre preziose e gioielli. Per celebrare il suo 50esimo anniversario, circa 150 leader del settore e opinionisti di tutto il mondo si sono riuniti a Basilea. Un incontro ricco di eventi, primo fra tutti il “Linking Past and Future: Visions for a Thriving Gem & Jewellery Trade”, simposio che si è tenuto nella Hans-Huber Saal dello Stadt Casino nel centro di Basilea, e che tra i relatori ha visto la partecipazione di rappresentanti dei principali marchi e case d’aste come Anna Hu Haute Joaillerie, Christie’s, De Beers, Gellner Pearls, Sotheby’s, The Muzo Companies e Van Cleef & Arpels, la storica della gioielleria Joanna Hardy, la commerciante di vintage Marianne Fisher e il direttore di SSEF, il dottor Michael S. Krzemnicki.

Da sx: Max Fawcett, capo del dipartimento di gioielleria di Christie’s a Ginevra e Laurent Cartier di SSEF

Sul tavolo tanti temi, dal ruolo delle case d’aste all’estrazione di smeraldi in Colombia, dalla provenienza nell’industria dei diamanti, allo stato del settore delle perle, passando per il potere delle gemme nel corso della storia, il viaggio dal grezzo al gioiello dell’iconico Il diamante Lesotho Legend, il ruolo del digitale nel mercato vintage, i concetti di valutazione della giadeite, il passato e il futuro dei test sulle gemme, il processo di progettazione di gioielli su misura, e l’approvvigionamento di gemme rare.

Da sx: Martin Häuselmann, presidente entrante del consiglio di fondazione della SSEF, Charles Abouchar, membro del consiglio di SSEF, Gaetano Cavalieri, Presidente di CIBJO, Confederazione Mondiale della Gioielleria, Michael S. Krzemnicki, Direttore SSEF, Marc-Alain Christen, presidente uscente della SSEF

Per il nostro settore è indispensabile disporre di istituzioni ampiamente rispettate e solidamente indipendenti, dedite alla ricerca scientifica e all’eccellenza, e alla ricerca di conoscenze come SSEF. Attraverso un lavoro instancabile e la disponibilità a costruire e condividere competenze gemmologiche, è una pietra angolare dello sforzo assolutamente fondamentale per mantenere la fiducia dei consumatori nell’industria della gioielleria“. Ha dichiarato Gaetano Cavalieri, Presidente di CIBJO.

Siamo entusiasti che così tanti leader del settore si siano uniti a noi nel celebrare questo traguardo molto speciale a Basilea. 50 anni di eccellenza scientifica sono stati e continuano ad essere possibili solo grazie alla dedizione dei membri del team SSEF passati e presenti e una forte attenzione alla ricerca scientifica”. Ha invece affermato Michael S. Krzemnicki, direttore della SSEF

Il riscontro più che positivo ha spinto l’SSEF ad organizzare un altro simposio nel 2026 a Basilea, un forum per favorire le discussioni e lo scambio di conoscenze e opinioni all’interno del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.