fbpx


ICE promuove il gioiello Made in Italy con The Extraordinary Italian Jewelry

Il nuovo hub digitale punta principalmente agli Stati Uniti, rappresentando l’8,9% dell’export italiano di gioielli 

È online dal 18 Dicembre scorso www.extraitajewelry.com, lo showroom virtuale teso a promuovere la gioielleria “Made in Italy” soprattutto negli Stati Uniti, tra i partner commerciali più importanti, rappresentando la terza destinazione dell’export italiano di gioielli con una quota di mercato dell’8,9%.

Questo portale interattivo, realizzato dall’Agenzia ICE, è l’ultimo risultato promozionale del progetto The Extraordinary Italian Jewelry avviato nel 2015 in collaborazione con Confindustria Federorafi ed evidenzia gli aspetti più rilevanti della produzione orafa italiana: dalle aziende alle tendenze stilistiche, alle informazioni sui distretti industriali fino alle news di settore. In rappresentanza delle varie realtà produttive distrettuali dell’Italia, hanno aderito al progetto 60 aziende italiane che producono gioielli 100% Made in Italy. 

“Il settore accoglie con grande interesse e soddisfazione questo strumento che, soprattutto per ICE, rappresenta anche un cambio di paradigma in quanto, per la prima volta, propone alle aziende uno strumento di comunicazione e di promozione più sofisticato, ad esempio con rendering in 3D, e con una valenza anche di carattere commerciale. Vi è oltretutto un importante sforzo per quanto riguarda una nuova creatività con l’utilizzo di immagini dei nostri stupendi manufatti abbinati ad alcuni simboli del made in Italy. Tutto questo è anche il risultato della proficua collaborazione che dal 2015 FEDERORAFI e Agenzia ICE hanno avviato proprio dagli USA con gli innovativi accordi con la GDO che hanno raccolto concreti e misurabili risultati tra le imprese, soprattutto PMI, del comparto orafo. Oltre a quanto stiamo facendo in USA siamo inoltre proiettati anche a consolidare iniziative in Cina, Giappone  e per l’Expo di Dubai. Per il difficile momento che stiamo vivendo, con le limitazioni agli spostamenti, è evidente come la comunicazione sia la principale leva per mantenere elevato l’interesse verso i nostri prodotti. Anche le piattaforme digitali, sia per il B2B che per il B2C, rappresentano una soluzione, oggi, quasi ineludibile ma non possono essere l’unico canale commerciale. E’ quindi necessario uno sforzo da parte del nostro Governo per attivare al più presto, attraverso accordi G2G, i c.d. “corridoi verdi” per far incontrare nuovamente, e fisicamente, la domanda con l’offerta presso le nostre fiere settoriali (VicenzaOro, OroArezzo e Il Tarì) e gli eventi all’estero: il touch and feel è stato ed è ancora l’elemento caratterizzante del business delle nostre imprese.” Ha commentato Ivana  Ciabatti, presidente FEDERORAFI

Il sito Web, molto intuitivo e facilmente navigabile, è cosi strutturato: 

  • Discover, una sezione che permette di fare un tour virtuale nei principali distretti orafi italiani alla scoperta del mondo del gioiello Made in Italy, divulgando anche informazioni sull’esportazione dei gioielli italiani verso gli Stati Uniti; 
  • Brands, la vetrina vera e propria delle aziende italiane che hanno aderito all’iniziativa con profili individuali completi di immagini prodotto, video e innovative immagini in 3D; 
  • Trends, una sezione dedicata alle tendenze della gioielleria italiana, in termini di design, materiali, e funzionalità. 
  • News, una selezione delle più rilevanti novità e news sulla gioielleria italiana. 
Altre storie
Arnold & Son dedica ai viaggi di Darwin l’HMS Beagle Set