fbpx

Gianni Pace Gioielli, un secolo fa solo una piccola bottega. Oggi un’azienda di respiro internazionale

Salvio e Massimo Pace: “Il valore più grande della nostra azienda sono gli uomini

Il bracciale Mezzo Tennis appartiene alla Collezione Uomo della Gianni Pace Gioielli. Prima di chiarire il motivo che lo fa spiccare su tanti altri di tipologia affine, qualche parola sull’arte orafa alla base della sua lavorazione. Gianni Pace Gioielli, azienda con sede presso il Centro Orafo il Tarì di Marcianise, tratta oro e pietre preziose da un secolo esatto di totale dedizione, ad oggi sono ben cinque le generazioni educate dal lontano capostipite, Luigi Pace, seguito da suo figlio Giovanni, a cavare il meglio da gemme e metalli nobili per offrire il top. Salvio e Massimo Pace, storici gioiellieri napoletani, attualmente entrambi alla guida dell’azienda di famiglia, coadiuvati da un team di collaboratori compatto e motivato (“il valore più grande della nostra azienda sono gli uomini” senza mai dimenticare i fondamenti del mestiere tramandati negli anni) pretendono unicità e novità da ogni gioiello, solo a queste condizioni vi si può apporre il marchio aziendale.

È una modalità collaudata nei decenni. Agli esordi, solo una piccola bottega. Oggi l’azienda ha respiro internazionale ed è riferimento imprescindibile per chi pretende il massimo da un gioiello. E dunque il bracciale ‘Mezzo Tennis’: è realizzato a mano dai propri maestri orafi in oro 18 kt con diamanti sia bianchi sia neri, castoni a filo, manetta semirigida con prolunga che ne regola la lunghezza, targhetta personalizzata e, ancora un tocco di unicità, un piccolo castone pendente impreziosito da un diamante bianco. Ecco perché si fa notare.

www.giannipacegioielli.it

Altre storie
Sarà privatizzata la fabbrica di ambra di Kaliningrad