fbpx


Giacomo Burroni Jewels, tradizione orafa etrusca contaminata da creatività viscerale e di sostanza

E’ fortemente radicato da Nord a Sud del Paese, ha punti vendita in Austria, Francia, Germania ed Inghilterra, si spinge fino in Libano, Giappone, Polonia e Turchia, e tutto ciò in soli cinque anni dalla nascita. Vale a dire che Giacomo Burroni, designer aretino con grande tradizione orafa di famiglia, le idee le ha avute chiare da subito, gli dà ragione il forte apprezzamento del prodotto, grintoso, impattante ed al contempo di grande finezza, concepito “...per un pubblico di nicchia” (ma è una limitazione contraddetta dai numeri).


Forte l’influsso della tradizione orafa etrusca, e non poteva essere diversamente vista l’origine del brand, pervasa da esecuzioni personalissime e moderne che si giovano della docilità dell’elemento di base, l’argento 925, lasciato libero di fluire in strutture concettualmente complesse. E’ creatività che fa tesoro di lezioni passate, non eludibili, perchè “Senza radici un albero non può crescere; allo stesso modo il nostro passato e la storia del nostro popolo sono le gambe che ci sorreggono e ci permettono di pensare al futuro”, per cui filigrana e granulazione diventano tecniche di base, associate ad una lucido concetto d’eleganza contemporanea, viscerale e di sostanza, generato tutto qui in Italia.

[URIS id=223143]

A Homi Fashion & Jewels dal 15 al 18 febbraio, pad. 8, stand C31.

www.giacomoburroni.com

Altre storie
Un Jaeger Le Coultre per aprire la propria Aston Martin