fbpx
Da sx Fabrizio Luongo, Gennaro Sangiuliano, Gigi Marzullo e Gianni Lepre

Gennaro Sangiuliano: “Reagan, il presidente che cambiò la politica americana”

Una biografia appassionata e particolareggiata dell’uomo e politico

Se per lui fu coniato un apposito neologismo, reaganismo; se vinse la Guerra fredda mettendo da parte le armi; se i voti di 45 Stati su 50 gli aprirono, nel 1980, le porte della Casa Bianca, beh, vuol dire che quel Ronnie, ammirato dapprima sul grande schermo e poi dal popolo americano per la sua arte di governare, ha saputo giocare bene le sue carte perché dopo 17 anni dalla sua morte ancora se ne parli con parole di elogio e riconoscenza. Lo ha fatto anche Gennaro Sangiuliano nel suo nuovo lavoro “Reagan, il presidente che cambiò la politica americana”.

Gennaro Sangiuliano con Gigi Marzullo

Il direttore del Tg2 ne traccia il profilo umano prima ancora che di uomo pubblico, sottolineando la capacità di farsi strada nonostante alle spalle avesse un trascorso poco agiato, ma forse è proprio quella mancanza di mezzi che lo ha spronato a fare di più, ma con idee rivoluzionarie che oggi definiremmo “smart”. Ha creato empatia con la gente che tuttora gli riconosce una comunicativa rara, quella che Sangiuliano, accorto biografo, racconta snocciolando fatti e date, disegnando senza sbavature la personalità dell’ex Presidente USA che definisce “il vero erede di Abramo Lincoln per forza morale e ispirazione ai valori della libertà”, un liberale che viene dal popolo e che al popolo si rivolge perché ne conosce le problematiche e ne interpreta gli ideali.

Gianni Lepre interviene alla presentazione

La storia del 40esimo presidente americano è una biografia attenta e obiettiva dell’uomo che ribaltò le sorti dell’America, una mera celebrazione che colma un vuoto editoriale su una delle figure più emblematiche dell’era moderna, tratteggiando il pragmatismo e la positività, non solamente politici.

Da sx Fabrizio Luongo, Gennaro Sangiuliano, Gigi Marzullo e Gianni Lepre


Il libro, edito da Mondadori, è stato presentato a Napoli nella Salone delle Contrattazione della Camera di Commercio, un appuntamento che ha fatto respirare la cultura vera di cui Napoli è stata padrona, un incontro che ha visto la partecipazione del presidente della Camera di Commercio di Napoli Ciro Fiola, di Gianni Lepre, opinionista economico del TG2, Antonello Perillo, capo della redazione regionale del TG Rai, Antonio Romano, patron di Radio Amore, Gianni Ambrosino, direttore di Canale 21, Vincenzo Giannotti, presidente del Tarì, Fabrizio Luongo, Vice presidente vicario della CCIAA di Napoli e Flavio Dinacci, imprenditore orafo. Ospite d’eccezione il giornalista Gigi Marzullo.

Altre storie
Tendence 2015, tra pochi giorni il via alla kermesse nel cuore d’Europa