fbpx

Fratelli Dinacci, la montatura dà il carattere al gioiello

Modella ideale del brand è la donna dinamica e contemporanea

Così come in un film d’autore è fondamentale il team, l’intesa e la tecnica che stanno dietro la macchina da presa, allo stesso modo si può affermare di un gioiello, che risulta attrattivo per merito della sua essenza primaria, la montatura.

È l’anima del gioiello” sostiene Flavio DinacciAD della Fratelli Dinacci, storica azienda fondata nell’Antico Borgo Orefici come saggio dei metalli preziosi e montature, con sede principale presso Il Tarì di Marcianise. Ogni struttura che sorregge e che costituisce un gioiello deve dialogare con le gemme che vi sono incastonate, deve consentire alla luce di fluire al suo interno, per esaltare colore e preziosità. Non è soltanto questione di equilibri: la montatura dà il carattere al gioiello.

Chi le progetta deve anche sapersi adeguare ai tempi, seguendo le evoluzioni della moda. La donna contemporanea è dinamica, propositiva, vuole vivere la propria femminilità dove e quando le pare, e quindi il gioiello deve conformarsi alle sue esigenze e ai suoi ritmi, deve essere in grado di dare il meglio di sè, ad esempio, anche in contesti sportivi. A tale proposito, Fratelli Dinacci mostra da sempre una spiccata sensibilità verso le discipline agonistiche professionali praticate da donne.

Il brand del Tarì, infatti, è attualmente sponsor ufficiale del mitico Campionato Europeo Nascar (partito da Valencia il 15 maggio scorso e che proseguirà il 3 e 4 settembre sui circuiti di Most in Repubblica Ceca, ad ottobre in Belgio, per poi terminare in Croazia) e della  squadra di Volley Femminile Uyba del campionato di serie A1.

www.fratellidinacci.it

Altre storie
Prototipo del Chrono 4 Géant di Eberhard & Co al polso del pilota della prima vettura a carburante alternativo al GT Open di Monza