Dei 310 lotti, 190 saranno di gioielleria e spiccheranno diamanti di oltre 3 ct. a cui sapranno tenere testa – solo per citarne alcuni – una spilla, con astuccio originale, in platino con diamanti per 12,44 ct., di fine anni 60’, firmata Faraone; un anello in platino anni ’90, sempre Faraone, con zaffiro taglio rettangolare di 9,96 ct.; un girocollo a doppio filo di perle naturali di acqua salata; un anello in platino firmato Sabbadini con diamante a cuscino di 8,45 ct, e due diamanti tapered laterali; un open bangle in oro giallo con teste di chimera e pavé di diamanti, e un collier contrarié rigido in acciaio e oro con teste di pantera, entrambi Cartier; e ancora, una spilla Belle Epoque in platino con diamanti taglio vecchio di circa 4,85 ct.; un bracciale in oro giallo, raffinato esempio di oreficeria archeologica della seconda metà del 1800. E poi borse ed accessori Hermès, Chanel…


Tra i 39 orologi un Rolex Daytona in acciaio Ref. 116500LN nuovo seguito da due Patek Philippe: un Ellipse Ref. 4698 anni ’80 ed un Tonneau degli anni 1910/1915.

faraonecasadaste.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.