fbpx

Fabiana Coalova, dall’industrial al luxury

Un processo creativo per svelare la doppia anima di un oggetto

Fabiana Coalova

Sarebbero destinati a storie meno interessanti, in tutto simili a quelle di altri materiali da costruzione o di meccanica, invece i dadi, le rondelle e i bulloni di Fabiana Coalova possono ostentare una condizione opposta, tanto opposta da dirla ‘privilegiata’, perché con immaginazione creativa li ha reinventati in oro facendoli entrare di diritto nel mondo della gioielleria.

Tutto ha avuto inizio da un’esperienze di vita autentica, perché lei in un’azienda industriale ci è cresciuta, ma quegli oggetti li ha saputi guardare da un’altra prospettiva. Più nobile ma mai estrema. Ha sollevato i coperchi della fantasia ed ha creato un ponte tra industrial e luxury. Utilizzando le tradizionali tecniche di lavorazione li ha trasformati in piccole sculture unconventional per decorare anelli, collane, orecchini e bracciali confermando che la diversità è sempre un valore.

In questi gioielli, calibrati nei volumi, anche il diamante trova il suo perché facendo scena tra delicate geometrie a contrasto.

http://www.tousce.com/

Altre storie
Charlotte Casiraghi nuova testimonial di Montblanc