fbpx

Dodo, un ciondolo a difesa delle tartarughe Caretta caretta, tra le specie in via di estinzione

Una nuova collaborazione con il WWF e un supporto concreto all’Oasi WWF di Policoro

Anche il più piccolo essere vivente è fondamentale alla conservazione della biodiversità perché tutelare la Natura significa mantenere l’equilibrio degli habitat, ma se questo senso di rispetto è debole o addirittura assente allora mettiamola così, prendiamoci cura dell’ambiente per garantire un futuro a noi stessi. 

DoDo (tra i primi brand a utilizzare oro responsabile al 100% in tutte le sue creazioni) va avanti nella sua missione green rinnovando l’impegno con WWF, questa volta in difesa delle tartarughe Caretta-caretta del Mediterraneo, tra le tante specie minacciate di estinzione a causa della pesca accidentale, del turismo intensivo e della presenza di plastica nei mari. 

Il nuovo progetto prevede un supporto concreto all’Oasi WWF di Policoro*, in Basilicata – tra i centri di recupero e primo soccorso delle tartarughe marine del WWF o con esso convenzionati, insieme a quello di Molfetta (BA), Torre Guaceto (BR), Capo Rizzuto (KR), Rovigo (RO). 

Regalare o regalarsi un grazioso quanto prezioso ciondolo – un gioiellino in limited edition, in oro rosa con smalto verde glitter e incisione sul retro, simbolo dell’iniziativa – è un modo per prendere parte a questo nobile progetto che per Dodo significa rinnovare l’ impegno nella salvaguardia dell’ambiente e richiamare alle responsabilità di ciascuno di noi nei confronti del pianeta. 

Liberazione di una tartaruga ristabilita

*L’Oasi WWF Bosco Pantano di Policoro, qualificato Centro di Educazione Ambientale Regionale e Centro Recupero Animali Selvatici Provinciale e Tartarughe Marine Nazionale è, per ubicazione geografica e rilevanza naturalistica e scientifica, parte integrante dell’ultimo Bosco di pianura dell’Italia meridionale. L’Oasi WWF, con i suoi 21 ettari, nel cuore della Riserva Regionale Orientata Bosco Pantano, comprende un Ostello, un Centro Recupero Animali Selvatici e Tartarughe Marine e un Centro Visite polivalente, che si completa con il Museo Naturalistico Provinciale, assicurando servizi e attività diversificate all’interno dell’antica Foresta Planiziale Costiera di Policoro. 

Salvaguardare la Natura rinnovando la collaborazione con WWF Italia ci rende orgogliosi. Sostenere il progetto per la conservazione delle tartarughe Caretta caretta significa per DoDo tornare alle proprie radici, che affondano già da molto tempo in valori come la sostenibilità e la conservazione dell’ambiente. Le meraviglie della Natura, come la fauna selvatica, meritano azioni concrete, cure amorevoli, dedizione autentica, che siamo felici di poter favorire in un ambiente italiano che rappresenta un rifugio per creature da proteggere”. Ha detto Sabina Belli, CEO Pomellato Group

Le aziende giocano un ruolo chiave per trovare soluzioni praticabili alle attuali sfide ambientali. Il pilastro della sostenibilità ambientale deve essere fortemente integrato con gli altri due pilastri dello sviluppo sostenibile: la dimensione economica e quella sociale. Al centro di tutto ci sono sostenibilità ambientale, economia circolare e un impegno alla ricerca del benessere collettivo nel lungo periodo. Siamo felici che DoDo sia di nuovo al nostro fianco per supportare il centro di recupero tartarughe marine di Policoro. Il loro contributo ci aiuterà a portare avanti il lavoro che ogni giorno il personale WWF, aiutato dai volontari, realizza per tutelare e salvare questa specie così importante”. Ha dichiarato Alessandra Prampolini, direttore generale del WWF Italia.

https://www.dodo.it/it_it

Altre storie
Antwerp Diamond Trade Fair: dal 29 al 31 gennaio 2012