fbpx

Dior Print, l’alta gioielleria si mostra a Taormina

137 pezzi disegnati da Victoire de Castellane ispirandosi alla couture della Maison

Il Grand Hotel Timeo di Taormina, in Sicilia, è stato il palcoscenico di un gala dal doppio allestimento onirico dedicato alla presentazione delle 35 parure della collezione di alta gioielleria Dior Print composta da 137 pezzi, disegnata da Victoire de Castellane, direttore creativo dell’alta gioielleria Christian Dior, ispirandosi alla couture della Maison – la grande abilità dei maestri gioiellieri ha trasposto la bidimensionalità dei tessuti nella tridimensionalità dei gioielli in una scala ridotta per la quale è stato necessario regolare sia i tipi di incastonatura che la densità di posizionamento delle gemme.


Quando i nastri ondeggiano, la stampa deve seguire“, spiega Victoire de Castellane, che ha aggiunto “Come per la couture, è un processo che richiede una serie di aggiustamenti. Il lavoro è tanto più preciso per via delle superfici curve delle ambientazioni, che distorcono stampe e linee”.

Ad accompagnarli le silhouette haute couture immaginate da Maria Grazia Chiuri.

L’opulenza delle pietre è stata esalta dal tatrucco naturale e luminoso voluto da Peter Philips, direttore creativo e immagine per Dior Makeup.

www.dior.com
 

Altre storie
Un cuore di diamanti nei nuovi solitari Happiness di Chopard