fbpx

Coworking orafo: una forma di lavoro alternativa, sostenibile

L’approccio al lavoro è una sfida che si può vincere mettendo a frutto le proprie competenze. Ma spesso la mancanza di risorse, di una sede consona e delle attrezzature necessarie – oltre all’incommensurabile carico di burocrazia – possono arrestare l’entusiasmo e la voglia di fare.

Debora Giugno, Giorgia Pisciutti e Valentina Barella

Tre designer orafe, Valentina Barella, Giorgia Pisciutti e Debora Giugno, hanno investito le loro professionalità  e il loro spirito imprenditoriale nella condivisione, già sperimentata con successo in antiche botteghe, che oggi torna alla ribalta e viene ribattezzata coworking, ovvero, un luogo funzionale, con ambienti attrezzati messi a disposizione per un arco di tempo concordabile (poche ore, una giornata, un mese, un anno) dove, in segno opposto allo scenario di oggi dominato dall’assenza di contatti sociali, incoraggiano confronto e scambio di conoscenze. A tutti gli effetti è un’area dove si dà e si prende sperimentando singolarmente o in squadra.

Gli spazi di About

Una soluzione alternativa per chi è del mestiere, o magari hobbista, per intraprendere un’attività lavorativa e liberare il proprio talento, alla propria passione, alle proprie idee pagando unicamente per l’uso degli spazi. E tutto a norma di legge.

Una di queste realtà  è proprio “ABOUT Fucina Orafa Milano” di Valentina Barella, Giorgia Pisciutti e Debora Giugno (www.aboutfucinaorafa.it) a cui fa eco a Firenze “OFFICINE NORA” di Margherita De Martino Norante (www.officinenora.it) ed a Torino “MATERICO ATELIER” di Anna Rosso e Federica Portaccio. Tre laboratori orafi che danno nuova linfa ad uno dei mestieri più antichi e nobili mettendo a disposizione postazioni di lavoro che garantiscono l’attività e sinergie inimmaginabili (il gruppo ha più forza del singolo), nonché un arricchimento culturale.

Anna Rosso e Federica Portaccio

Ad ABOUT, per esempio, È fruibile anche una biblioteca a tema.

Officine Nora

Il Coworking è protezione dell’artigianalità oltre che sostenibilità ambientale visto che spazio e materiali condivisi e consumi ripartiti tra più persone hanno minore impatto sull’ambiente.

Officine Nora

Gestirlo vuol dire occuparsi dell’organizzazione dello spazio, della burocrazia, degli aspetti fiscali ed economici, delle foto, dei social, di fare rete e avere contatti con istituzioni locali, gruppi tematici internazionali o anche virtuali, come anche consigliare, offrire consulenza e formazione a chi È meno esperto o sta avviando la propria attività.

Coworking È una grande risorsa che crea lavoro e che in quanto tale ha bisogno dell’attenzione e dell’appoggio delle istituzioni.

www.aboutfucinaorafa.it
www.officinenora.it
Ig matericoatelier

Altre storie
Choice 2011, Il gioiello contemporaneo oggi