Fanno parte della squadra Francesco Barberis, Paola Bicciato, Giovanni Bonzano, Valentina Callegher, Rocco Gay, Tancredi Pizzo e Paolo Re

Alessia Crivelli

All’assemblea elettiva dei soci del Gruppo Orafo di Confindustria Alessandria, dello scorso 3 maggio, in veste di ospite d’onore nella parte pubblica, la Presidente nazionale di Federorafi Claudia Piaserico ha illustrato le linee guida ed i progetti della Federazione, dall’internazionalizzazione alla formazione, alla sostenibilità alla comunicazione.

Il Presidente uscente del Gruppo, Francesco Barberis, giunto al termine del suo mandato, ha espresso soddisfazione per il rapporto sviluppato con la base associativa in oltre 10 anni di impegno costante per il distretto, prima alla guida di AOV e successivamente del Gruppo Orafo di Confindustria Alessandria ed ha tenuto a sottolineare alcuni temi prioritari che il distretto valenzano è chiamato ad affrontare: la necessità di reperire forza lavoro con attenzione alle nuove figure professionali, il mantenimento di lavorazioni complesse contraddistinte dalla finezza esecutiva (elemento di forte interesse anche per i grandi marchi), la cultura del gioiello e la sua tradizione come leva per far apprezzare ulteriormente il gioiello Made in Valenza sui mercati internazionali.

L’Assemblea ha poi proceduto alla nomina del nuovo Consiglio Direttivo, in carica per il triennio 2022-2024: Presidente, con l’unanimità dei consensi, Alessia Crivelli (dell’omonima azienda di famiglia, nonché Consigliere d’amministrazione di Confindustria Alessandria, Vice Presidente nazionale di Federorafi e Presidente della Fondazione Mani Intelligenti), Francesco Barberis (Carlo Barberis), Paola Bicciato (Big Bag), Giovanni Bonzano (Fratelli Moraglione), Valentina Callegher (Callegher Gioielli), Rocco Gay (Petramundi), Tancredi Pizzo (Leo Pizzo) e Paolo Re (Re Carlo).

Assicurando il coinvolgimento costante dei colleghi e della base associativa per affrontare efficacemente le tante sfide che attendono il comparto, Alessi Crivelli ha sottolineato l’importanza della squadra dicendo: «Questo consiglio è composto da persone straordinarie, che hanno il nostro mestiere nelle mani, la passione nel cuore e gli obiettivi bene saldi in mente. Sarà un lavoro a più mani, dove ognuno di noi avrà un compito da svolgere, sinergicamente con tutti gli altri. Il testimone che ci ha passato Francesco con il precedente Consiglio Direttivo ci ha subito messo in chiaro che l’impegno che ci aspetta è importantissimo, ricco di sfide e di cambiamenti che dobbiamo affrontare e fare nostri. Questo è un momento molto particolare, sicuramente complesso, tuttavia sappiamo bene che restando concentrati e uniti le opportunità ci sono e, sono sicura, noi sapremo coglierle tutte. Con un immenso grazie auguro a tutti noi un buon lavoro.»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.