fbpx

Bulgari presenta “Serpenti Gallery: il racconto di una metamorfosi”

Vittoria Puccini sarà madrina dell’esposizione che si terrà presso lo storico negozio di Via dei Condotti

Serpenti Gallery, Bulgari Via dei Condotti

Esaltandone l’autenticità e la mutevole forma, Bvlgari ha fatto del serpente la sua inconfondibile icona. Dalla fine degli anni 40, tra estetica, funzionalità e perfetta indossabilità, ha creato capolavori sempre diversi e al contempo immutabili per eleganza. Ai suoi rettili – dalle spirali Tubogas ricoperte di maglie d’oro ingegnosamente connesse tra di loro senza alcuna saldatura – più famosi al mondo e più preziosi, la Maison romana dedica ora una esposizione presso lo storico negozio di Via dei Condotti, caratterizzato dallo scenografico corridoio con volta a botte in vetrocemento, realizzato da Florestano Di Fausto nel 1934.  Madrina d’eccezione Vittoria Puccini.

Vittoria Puccini
Vittoria Puccini e Boris Barboni Managing Director Italia e Turchia

Proprio come un serpente le sue creazioni mutano incessantemente per regalare nuovo stupore, si evolvono nelle vesti di orologio ma affermando il potere come gioiello, trasformandosi sinuosamente in collane, bracciali, anelli.

Collana High Jewellery Serpenti in oro giallo e bianco, diamanti e smeraldi

Il leitmotiv di high jewelry di Serpenti per il 2021  cambia pelle ancora una volta con il design dal gusto grafico e irriverente delle inconfondibili scaglie di Serpenti Viper.

Collana High Jewelry in oro rosa, malachite verde e diamanti

L’esposizione (dal 12 maggio al 13 giugno) ripercorre alcune tra le tappe più significative di questa metamorfosi: gli ospiti potranno ammirare dal vivo le magnifiche creazioni storiche provenienti della Collezione Heritage e da esclusive collezioni private tra cui spicca una spilla – esposta per la prima volta – in oro con onice, corallo, berillo e diamanti, scelta come oggetto di scena per il film Inferno di Dario Argento (1980).  

Spilla Serpenti in oro, onice, corallo, berillo, diamanti. Heritage Collection

I bracciali-orologio degli anni ‘50 e ‘60 con teste ricoperte di diamanti, scaglie in smalto o sagomate in oro e persino un ironico rettile con lingua in smalto rosso dalle fattezze umane anziché biforcuta. Ai gioielli storici saranno affiancati da gioielli di collezioni più attuali e da eccellenze della Collezione di Alta Gioielleria, tra cui una collana in oro giallo e bianco, smeraldi e diamanti.

Bracciale-orologio

Ingresso libero tutti i giorni dalle ore 11 alle ore 19, nel rispetto del limite numerico delle norme per il contenimento dovute al delicato momento emergenza sanitaria Covid.

https://www.bulgari.com/it-it/

Altre storie
I Nodi d’Amore di Pandora