fbpx

ARC, sculture per il corpo animate dalla complicitá fra chi le veste e l’artista che le ha create

Viola Pineider indaga le innumerevoli declinazioni del legno

Viola Pineider

Durezza e resistenza sono tra le qualità intrinseche del legno, ma solo in apparenza. Chi sa osservarlo con occhi diversi scopre che possiede qualità innate, nemmeno troppo nascoste, che possono tradurlo, anche, in qualcosa di differente, più di una sedia o di una cornice: un gioiello, un gioiello contemporaneo
Viola Pineider, designer e maker del brand di gioielleria contemporanea ARC, da lei fondato a Rio de Janeiro nel 2018 e esplorata, retaggio del suo passato di falegname e restauratrice. Legno di recupero (a sostegno di un’idea di sostenibilità, di circolarità, di riuso) per creazioni, in edizione unica o limitata, dove mette insieme gli opposti perchè chi li indossa possa vivere un’esperienza tattile e interativa.

ARC nasce dal desiderio di approssimarsi allo studio del corpo attraverso un materiale a me familiare come il legno, ma con l’intenzione di indagare le sue innumerevoli declinazioni al di lá di quelle che la decorazione di interni propone. […] l mio contributo alla gioielleria contemporanea è un percorso in evoluzione, che ha un radice profonda nell’esperienza professionale di 15 anni nell’universo della falegnameria e del restauro e che prende forte ispirazione dal vissuto sociale in ambiti formali ed informali, spesso a contatto con la scena underground a partire dagli anni ‘90 ad oggi.

https://www.instagram.com/arcaesthetic/?hl=it

Altre storie
BYC. Il Liceo Artistico “Edgardo Mannucci” dedica una mostra al bijou