Alan Crocetti, brasiliano doc, ha affinato i suoi studi di fashion design a Belo Horizonte e a Londra dove poi ha iniziato a sperimentare durante l’ultimo anno alla Central Saint Martins dimostrando da subito la sua idea di gioiello: un accessorio, certo, ma con uno spazio al centro dell’industria della moda. A lui si è rivolto Alexandre Mattiussi – Direttore Creativo di AMI, brand francese che di Parigi ha preso la parte più autentica -, reinterpretandone l’Ami de Coeur, il simbolo del marchio a forma di A sormontata da un cuore giocando con le iniziali del founder.

Nella sequenza di cuori che caratterizza la collezione unisex (in argento sterling anche impreziosita da cristalli) c’è amore, rispetto, amicizia e inclusività.

Seguo da tempo le creazioni di Alan. Il suo universo è unico, molto personale e sexy, adoro l’accuratezza del suo lavoro. Volevo che la nuova collezione di AMI avesse una linea di gioielli elegante, semplice ma con una forte identità. Insieme ad Alan, abbiamo deciso di partire dal cuore, simbolo centrale della storia e della firma di AMI. Alan continua a superare se stesso e credo davvero che sia il designer di gioielli più creativo della sua generazione“. Ha dichiarato Alexandre Mattiussi


 
Per la nostra prima collaborazione con Ami ho deciso di esaltare il vero significato dei 2 cuori direzionali. Sia Ami che Alan Crocetti condividono la stessa etica che abbraccia il significato dell’Amore. In gioielleria si dice che se indossi un anello con il davanti rivolto verso di te significa che lo indossi per te stesso e viceversa per mostrarlo a qualcun altro. In questa collezione di gioielli i cuori sono bidirezionali, per sottolineare l’idea che devi amare te stesso nello stesso modo in cui ami gli altri”. Ha spiegato Alan Crocetti
 
amiparis.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.