Il Mini-Program WeChat Altagamma è stato presentato ieri a Milano, presso l’Hotel Principe di Savoia, da Matteo Lunelli e Stefania Lazzaroni, Presidente e Direttrice Generale di Altagamma, insieme ai rappresentanti dei partner istituzionali del progetto, l’Ambasciatore Lorenzo Angeloni, Direttore Generale della Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, e Carlo Ferro, Presidente di ICE- Agenzia per la Promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

L’iniziativa, a cui hanno aderito 75 brand soci di Altagamma, sviluppata con il supporto dell’agenzia cinese D1M, prevede una durata di sei mesi offrirà ai consumatori cinesi una rappresentazione coerente dell’Industria Culturale e Creativa Italiana. Attraverso 120 post verrà creato un racconto virtuale dei valori dell’alto di gamma italiano e delle attività dei marchi aderenti. Per la gioielleria i brand rappresentati saranno Buccellati, Bulgari, Pomellato, Vhernier.

La scelta del paese del sole levante non è casuale, si stima infatti che i consumatori cinesi siano più giovani e inclini all’uso del digitale rispetto agli occidentali e che rappresentino oggi il 34% del mercato di alta gamma. Nel 2025 questa percentuale crescerà fino al 45%: un acquisto su due sarà, quindi, cinese.

Il lancio del primo Mini-Program Altagamma ci rende particolarmente orgogliosi perché, con ben 75 imprese coinvolte, è un esempio virtuoso di iniziativa di sistema e bene esprime lo spirito collaborativo della Fondazione, sintetizzato dal nostro motto Cooperare per meglio Competere”, ha affermato Matteo Lunelli, Presidente di Altagamma. “Le nostre imprese hanno bisogno oggi di dialogare con i giovani consumatori cinesi che rappresenteranno quasi il 50% del mercato mondiale di alta gamma”.

Accessibile dall’account WeChat ufficiale di Altagamma, il Mini Program si presenta con un concept grafico che unisce le icone culturali e paesaggistiche italiane ai brand Altagamma, a rappresentare il Bello, il Buono e il Ben fatto Italiano. Attraverso un’interfaccia estremamente coinvolgente e intuitiva, l’utente avrà accesso diretto alle brand page delle 75 aziende, oltre che ai contenuti informativi costantemente aggiornati. L’utente attraverso la propria pagina personale potrà salvare e condividere contenuti e, grazie al livello di interazione raggiunto, guadagnare – attraverso un programma di incentives – i prodotti e le esperienze messi a disposizione dalle aziende.


Il piano promozionale integra una strategia digitale organica (utilizzo degli hashtag ai fini della generazione di traffico) e una campagna che prevede pubblicità e coinvolgimento dei Key Opinion Leader cinesi, ampliandosi oltre l’universo WeChat: gli account Altagamma su Weibo (1,1, miliardi di utenti attivi al mese) e su Red Book rilanceranno tutti i post al fine di generare traffico verso il Mini-Program. L’operazione sarà inoltre supportata da 60 influencer cinesi, in particolare su RedBook, con la pubblicazione di post, articoli, commenti originali dedicati ad Altagamma e in generale al Made in Italy, rimandando ai contenuti del Mini-Program.

In questo momento in cui permane l’impossibilità di visitare il nostro Paese, conclude Lunelli, un social media come WeChat è uno strumento prezioso. La trasversalità dei settori rappresentati dai brand che convivono nel Mini-Program WeChat restituisce una visione corale della nostra eccellenza, contribuendo a creare un’immagine solida dell’Italia, fondata su bellezza, creatività e innovazione”.
 

altagamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.