È una cover story tra le più apprezzate a Vicenza dove l’identità aziendale è conosciuta e riconosciuta. Perché per la Alessi Domenico tutto ha avuto inizio qui, prima di arrivare in alto posizionandosi tra le più referenziate sul mercato internazionale. È di quelle realtà che si definiscono global, ma con il territorio ha mantenuto un legame speciale che acquista un’importanza maggiore ogni volta che rinnova la, oramai storica, partecipazione all’appuntamento fieristico, un’esperienza necessaria a mantenere vivi i rapporti con la clientela nonché location ideale per presentare le ultime novità fermamente ostili all’omologazione, pur interpretando con spontaneità mood contemporanei.

Collezione Dinasty
Collezione A1
Collezione Tempo

E sarà così anche in questa edizione che alla Hall 4, Stand 102 vedrà al centro della narrazione le collezioni Dinasty, Tempo e A1, possibili soluzioni genderless perché naturalmente disposte all’inclusione. Ma tante e rilevanti saranno le new entry, caratterizzate dalla materia, dalla forma e dalle tecniche di lavorazione che ancora una volta “scateneranno” interesse – un gioco di parole azzeccato per un marchio che della catena ha contribuito a scriverne la storia nel segno dell’esclusività. I volumi eccezionalmente fuori misura saranno particolarmente attrattivi per altre potenzialità espressive.

Utilizziamo un linguaggio che sa parlare a tutti passando dalle più delicate performance a dimensioni ‘huge’ che non possono passare inosservate, come quelle che sveleremo in fiera. Modelli già in odore di must cui ben si addice l’espressione “bigger is better”. Spiega Alice Alessi, board member dell’azienda di famiglia.

alessidomenico.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.