fbpx


Yearbook 2013: 7mila contatti tra produttori, distributori e operatori commerciali

[/caption] Più di 7mila contatti tra produttori, distributori e operatori commerciali provenienti da oltre 100 nazioni: è il contenuto del White Book of Jewellery – Yearbook 2013, l’Annuario dedicato al mondo del gioiello e presentato questa settimana da Fiera di Vicenza presso la Biblioteca della moda di Milano. All’incontro hanno partecipato Roberto Ditri, Presidente di Fiera di Vicenza, Raffaello Benetti, Direttore della Divisione Fashion e Consumer Goods della Camera di Commercio di Milano, responsabile del progetto Milano Fashion City e Diego Valisi, CEO di Milano Fashion Media e fondatore della Biblioteca della Moda. La nuova “brand bible” del mondo del gioiello si propone in una forma rinnovata ed estremamente ampliata rispetto al passato, con oltre 7000 indirizzi del mondo della gioielleria, di oltre 100 nazioni di Asia, Africa, Europa, Nord, Centro e Sud America. Protagonisti i principali produttori mondiali di di gioielleria, di strumenti e macchine per la lavorazione di metalli e pietre preziose, i costruttori di accessori di vendita come espositori, cofanetti o custodie, i produttori di sistemi di sicurezza, le testate specializzate, gli operatori commerciali, i creatori di software dedicati, le organizzazioni e le esposizioni nazionali e internazionali. Il volume contiene i dati del profilo aziendale ed una foto che ne evidenzia stile, immagine e specializzazione produttiva. Un prezioso strumento di consultazione e lavoro per i buyer mondiali. “È l’incontro di due Capitali quello che si compie qui fra VICENZAORO e Milano Fashion City – ha dichiarato Roberto Ditri -. Vicenza Capitale della gioielleria, fattiva e preziosa, Milano Capitale della moda (in questi giorni anche dell’accessorio) dinamica e cosmopolita. Due mondi che superano la dimensione geografica perché le rispettive community sono globali e si intersecano, si contaminano. Risultato del mix, quell’unicum fatto di gusto, design, saper fare, creatività, solido fondamento del Made in Italy di cui vive il nostro export”. L’incontro è un ulteriore step che fa seguito all’accordo di collaborazione tra Fiera di Vicenza e la concessionaria Milano Fashion Media, che ha preso avvio nell’ottobre 2012. Un sistema editoriale internazionale che Fiera di Vicenza ha potenziato e arricchito per supportare le aziende partner nelle relazioni con i principali mercati esteri e per eventi anche al di fuori dei tradizionali contesti espositivi. “La moda e il mondo dell’accessorio si ritrovano nell’ambito di Milano Fashion City – ha detto il Direttore della Divisione Fashion & Consumer Goods della Camera di Commercio di Milano Raffaello Benetti -. L’obiettivo del progetto è raccontare che Milano è fucina d’idee e modi di vita che possono portare innovazione, spunti e interesse a livello internazionale”. “Fiera di Vicenza ha deciso di essere a Milano in un momento non casuale, cioè durante la settimana in cui si tengono Mipel, Micam, Mifur e Mido, i più importanti Saloni fieristici dedicati all’accessorio moda – ha detto il CEO di Milano Fashion Media Diego Valisi -. Questo è il segno molto interessante e nuovo di un dialogo con un’arena diversa, non limitata agli addetti ai lavori. È anche il segnale che il gioiello e l’accessorio moda stanno accorciando le distanze che li separavano”.]]>

Altre storie
Le Briciole, non solo bamboline!