fbpx


VICENZAORO FALL, l’appuntamento autunnale si muove all’insegna del bello e ben fatto

  Vicenzaoro Metamorphosis Well done è la parola d’ordine che quest’anno ha aperto le porte di Vicenzaoro Fall. A sottolineralo, più volte e con contagiosa convinzione, il Direttore Generale Corrado Facco e il Presidente Matteo Marzotto che hanno, tra l’altro, presentato una preview di Vicenzaoro The Boutique Show, il concept espositivo che prenderà il via il prossimo gennaio 2015 il cui fulcro sarà favorire l’incontro tra domanda internazionale e offerta del settore orafo gioielliero. E con soddisfazione hanno tenuto a ricordare che nella passata primavera Fiera di Vicenza e il Dubai World Trade Centre hanno costituito il “DV Global Link” che sfocerà nel Super Show orafo/gioielliero Vicenzaoro Dubai, in programma a Dubai dal 23 al 26 aprile,un ponte tra il well done italiano, appunto, e gli Emirati Arabi che hanno incrementato la propria domanda per il luxury Made in Italy. [caption id="attachment_83416" align="aligncenter" width="630"]Il talk inaugurale di Vicenzaoro Fall Il talk inaugurale di Vicenzaoro Fall[/caption] Matteo Marzotto è stato anche padrone di casa del talk inauguraleMetamorphosis: la sfida del Bello e Ben Fatto nella nuova economia globale”, che ha visto la partecipazione di Riccardo Monti, Presidente ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’intenazionalizzazione delle imprese italiane), Raffaello Napoleone, AD Pitti Immagine srl, Giuseppe Viola, Chief Financial and Operations Officer Group, e Davide Cassani, Commissario Tecnico Nazionale Italiana di Ciclismo. A moderare l’ncontro Andrea Beretta Zanoni, Professore Ordinario di Stategia Aziendale all’Università di Veona. Parte così, con questo imperativo e con ottimismo, l’appuntamento autunnale che intende puntare, oggi più che mai, sulla competitività del sistema orafo italiano a livello globale. [caption id="attachment_83412" align="aligncenter" width="630"]Da sinistra, il presidente di Fiera di Vicenza Matteo Marzotto e il direttore generale Corrado Facco Da sinistra, il presidente di Fiera di Vicenza Matteo Marzotto e il direttore generale Corrado Facco[/caption] A coinvolgere i 1200 brand provenienti da 30 Paesi esteri e da tutti i distretti orafi italiani, molti appuntamenti, a cominciare dall’esposizione “Gioielli Sentimentali” curata da Alba Cappellieri, Professore di Design del Gioiello presso il Politecnico di Milano. L’amore e le sue sfumature è il tema che ha unito i lavori dei designer internazionali selezionati tra i 140 e più che hanno partecipato al Next Jeneration Jewellery Talent Contest 2014 (organizzato da Fiera Vicenza in collaborazione con la Scuola di Design del Politecnico di Milano). [caption id="attachment_83411" align="aligncenter" width="630"]Alba Cappellieri alla vernice della mostra "Gioielli sentimentali" Alba Cappellieri alla vernice della mostra “Gioielli sentimentali”[/caption] Dal 6 al 10 Trendvision Jewellery+Forecasting, l’osservatorio indipendente di forecasting mondiale di Fiera di Vicenza analizza le tendenze (esaurientemente riassunte e illustrate nel nuvo TrendBook 2016+ attraverso i profili : “The Essentialist”; “The Romantic”, “The Exoticist”, “The Digitalist”) con un anno e mezzo di anticipo al fine di orientare le opportunità di business. Da non perdere la terza edizione degli Andrea Palladio International Jewellery Awards, in programma oggi, 7 settembre, presso l’azienda Zambon Group. La giuria, presieduta dal Maestro Gianmaria Buccellati, premierà le eccellenze internazionali nelle otto categorie del Premio. E sempre domenica 7 ci si incontrerà, questa volta al Padiglione 7.1, per il seminario “Il dettaglio orafo dà i numeri”, in occasione del quale saranno presentati i risultati dell’analisi di Federpreziosi Confcommercio sulla evoluzione dei punti vendita del commercio al detaglio di gioielleria, orologeria e argenteria. Al Palladio Theatre alle ore 16.00, invece, si parlerà dei “Diamanti Sintetici”, appuntamento voluto da Fiera di Vicenza, CIBJO e GECI in collaborazione con Federpreziosi Confcommercio.  ]]>

Altre storie
Corum, orologi geneticamente eccentrici