fbpx

Vacheron Constantin presenta FIFTYSIX®: nel segno di un’eleganza-retrò.

Vacheron Constantin negli anni sono stati sapientemente rivisti in perfetta tendenza con i nuovi orientamenti di gusto che vedono l’affermazione di un mood retrò-contemporaneo: la nuova collezione FIFTYSIX® si ispira a un orologio storico del 1956 della Maison, accuratamente rivisitato in chiave contemporanea, in particolare per quanto riguarda i materiali. [caption id="attachment_183117" align="aligncenter" width="595"]orologio storico del 1956 della Vacheron Constantin orologio storico del 1956 della Vacheron Constantin[/caption] Per gli appassionati, è esattamente la referenza numero 6073 il segnatempo da cui i differenti modelli della nuova linea traggono i principali caratteri distintivi. Si tratta di uno dei primi orologi della Manifattura dotato di un movimento a carica automatica: il calibro 1019/1, che si era rivelato particolarmente affidabile, in un’epoca in cui la maggior parte dei segnatempo era dotata di meccanismi a carica manuale; l’orologio era inoltre dotato di struttura impermeabile. 4000E_000A_B439_SDT_1651495-min Il richiamo al passato più evidente dal punto di vista stilistico nella collezione FIFTYSIX® è senza dubbio la croce di Malta, simbolo del brand, il cui motivo ricorre oggi nelle anse degli orologi, così come la forma del vetro, realizzato però in materiale più resistente ai graffi e agli urti. In omaggio al modello originale, tutti gli orologi dell’ultima collezione hanno naturalmente carica automatica. Il fondello trasparente permette di ammirare le finiture del movimento e la nuova massa oscillante progettata da Vacheron Constantin per questa linea che porta una firma inconfondibile: il rotore scheletrato in oro 22 carati, lucidato, satinato, con croce di Malta applicata e finitura sabbiata a spirale. 4600E_000A_B442_CU2_1651567-min La scelta di proporre la collezione, per la prima volta nella storia dell’azienda, sia in oro sia in acciaio, applicando i medesimi standard estetici, si rivela piuttosto decisa dal punto di vista del posizionamento di mercato. Oltre ad un utilizzo più pratico e contemporaneo, la versione in acciaio è senz’altro attraente e più accessibile per nuove e diverse fasce di pubblico. Tre i modelli di cui si compone la collezione, disponibili nelle due diverse versioni acciaio od oro:
automatico con datario; giorno e data con indicatore della riserva di carica; calendario completo con fasi lunari di precisione. [URIS id=183120]  ]]>

Altre storie
Cristian Visentin, una ricerca che parte dal materiale, sempre diverso