fbpx


Università e Provincia di Firenze, un concorso per giovani progettisti di gioielli

Firenze, un concorso e una mostra sul gioiello contemporaneo. Saranno presentati oggi alle 18.30 durante un incontro dal tema: “Il gioiello contemporaneo: riflessioni tra passato e futuro”. Teatro dell’evento, il Lyceum Club Internazionale di Firenze, a Palazzo Giugni, la cui sezione Rapporti Internazionali presieduta da Adelina Spallanzani ha organizzato il pomeriggio di studi nell’ambito della rassegna “Ianua: la porta delle idee tra passato e futuro” sostenuta dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e patrocinata da Provincia, Comune e Quartiere 1.

Alle 17.45 si terrà un incontro sull’argomento “Eccellenze dell’artigianato artistico toscano: oreficeria, arte e abilità nel gioiello contemporaneo”: in tale spazio è previsto l’intervento dell’architetto Alessandro Ubertazzi, presidente del Corso di Laurea in Cultura e Progettazione della Moda dell’Università degli Studi di Firenze; l’architetto Eugenio Guglielmi, docente di Semiotica al Corso di laurea in Disegno Industriale dell’Università degli Studi di Firenze; Cristina Acidini, Soprintendente speciale per il Polo Museale di Firenze; Alessandro Bertirotti, docente di antropologia culturale alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Firenze e l’orafo Stefano Alinari, protagonista della mostra  “Spazio-corpo”, che aprirà i battenti questa sera (nella foto a sinistra, una creazione di Alinari).

All’inaugurazione prenderà parte l’assessore provinciale allo sviluppo Giacomo Billi. Prenderanno la parola, oltre al professor Alessandro Ubertazzi, anche l’ex direttrice del Museo degli argenti di Palazzo Pitti Ornella Casazza, Benedetta Terenzi, docente di Progettazione della moda sempre all’ateneo fiorentino, e il curatore della Galleria Mies di Modena Marco Naldini che terrà una relazione sul tema “Spaziocorpo per un linguaggio orafo e scultoreo nell’opera di Stefano Alinari”: una breve illustrazione della “poetica” alla base della produzione artistica del maestro orafo fiorentino, salito alla ribalta fra l’altro con le mostre dell’anno scorso a Palazzo Pitti e al “FestivalFilosofiasullaFortuna”.

Durante l’incontro sarà annunciato un nuovo premio nazionale, dal titolo “Sogni… d’oro”, promosso da Provincia e Università di Firenze, in collaborazione con il Tad-Dipartimento di Tecnologie dell’Architettura e Design “Pierluigi Spadolini” dell’Università fiorentina, destinato a giovani progettisti per la concezione di gioielli di diversi materiali.

Il concorso è riservato agli studenti e ai giovani laureati dei Corsi di Moda e di Design di Scuole e Università e ai giovani apprendisti orafi, con un’età compresa tra i 18 e i 30 anni. I concorrenti possono partecipare individualmente o in gruppo: i progetti presentati dovranno essere originali e inediti, pena l’esclusione dal concorso. Non saranno ammessi progetti già in produzione, sottoposti ad altri concorsi, già pubblicati o esposti in mostre e manifestazioni.

I vincitori del concorso saranno annunciati il giorno 27 maggio alle ore 17 durante il Florence Design Week in occasione della mostra “Stefano Alinari; il gioiello contemporaneo tra passato e futuro” che si terrà presso la Limonaia di Palazzo Medici Riccardi. La modulistica per saperne di più e presentare domanda è disponibile sui siti: www.concorsosognidoro.com, www.taed.unifi.it e www.provincia.fi.it.

]]>

Altre storie
Brosway, un gioiello per tutti