fbpx


Torre del Greco, oggi l’annullo ufficiale del francobollo dedicato al corallo

È stato presentato oggi, presso Palazzo Vallelonga a Torre del Greco, il francobollo dedicato al corallo e alla tradizione artigianale torrese, progetto reso possibile dalla collaborazione portata avanti da Assocoral con Poste Italiane. Quattro milioni di esemplari per portare il simbolo della lavorazione campana dell’oro rosso in tutto il mondo: un ramo di corallo grezzo del Mediterraneo e un una lavorazione raffigurante un particolare di un bracciale con incisione di volti femminili, risalente alla fine del XIX secolo, su disegno della bozzettista Maria Carmela Perrini.

Alla cerimonia dell’annullo ufficiale del francobollo dedicato ai 205 anni di attività della lavorazione del corallo hanno partecipato il presidente dell’Assocoral Ciro Condito, il presidente della Banca di Credito popolare Antonino De Simone, il sindaco di Torre del Greco Ciro Borriello, l’assessore regionale all’Urbanistica Marcello Taglialatela e Marisa Giannini, responsabile della Divisione Filatelia di Poste Italiane. Presente all’incontro anche Gioia De Simone, consigliere dell’Assocoral che ha portato avanti, tra gli altri, anche il progetto del francobollo.

«È stato un anno pieno di eventi importanti per la tradizione torrese di lavorazione del corallo – ha dichiarato il presidente di Assocoral Ciro Condito -: prima l’esclusione dal Cites del corallium rubrum, battaglia vinta anche grazie all’impegno, in sede internazionale, dell’associazione, poi questo francobollo. Ma non ci fermiamo: tra le prossime iniziative, il progetto di proporre la lavorazione torrese dell’oro rosso come bene immateriale tutelato dall’Unesco e una proposta di legge per una pesca sostenibile del corallo». In tal senso, ha ottenuto buoni risultati il convegno internazionale ‘Transversal workshop on red coral’ in sede di GFCM (General fisheries commission for the Mediterranean, organismo che fa capo alla Fao dell’Onu), tenutosi ad Alghero il 16 e il 17 settembre scorsi.

«Questo francobollo permetterà alla nostra città di varcare i confini territoriali – ha commentato Ciro Borriello – e che va ad unirsi a numerose iniziative progettate dall’amministrazione per valorizzare l’arte torrese, come il museo comunale del corallo a Palazzo Baronale e la realizzazione di un Aquarium presso l’ex area industriale Molini Meridionali Marzoli, per osservare la crescita del corallo giorno per giorno».
Il francobollo da 60 centesimi appartiene alla serie annuale dei prodotti “made in Italy” di Poste Italiane. Subito dopo l’incontro tenutosi a Palazzo Vallelonga, sede della Banca di Credito popolare, gli ospiti hanno potuto ammirare anche una torta appositamente preparata per celebrare l’evento.

Un momento dell'incontro a Palazzo Vallelonga. Da sinistra, Ermanno Corsi, Antonino De Simone, Marcello Taglialatela, Ciro Borriello, Marisa Giannini e Ciro Condito

Altre storie
Jane Birkin, contro i trattamenti disumani subiti dai rettili fa cancellare il suo nome dalle borse di Hermes