fbpx

“Splendida Persia, visioni nel Gioiello” in mostra a Casalmaggiore

Cosa hanno in comune Italia e Persia lo si può scoprire visitando la mostra “Splendida Persia, visioni nel Gioiello”, tra le iniziative del progetto Stupor Mundi – Iran. Curata dalla storica e critica del gioiello Bianca Cappello e dalla designer persiana Sogand Nobahar, è allestita presso il Museo del Bijou di Casalmaggiore, unico in Italia nel suo genere con oltre 20mila pezzi di bigiotteria, da fine ‘800 agli inizi del nuovo Millennio.

Per la prima volta nel Bel Paese, sotto i riflettori arriva una selezione di gioielli e perle dell’antica Mesopotamia; le creazioni contemporanee di alcuni tra i principali designer iraniani che secondo una propria visione hanno reinterpreto temi e simboli della tradizione persiana arabo-islamica, zoroastrica e apotropaica popolare; una inedita selezione di gioielli fantasia Made in Italy dagli anni ’60 agli anni Duemila delle grandi firme della bigiotteria italiana ispirati all’iconografia, ai colori e alla poesia persiana; i gioielli concettuali di un gruppo di giovani studenti del corso di Design del Gioiello dell’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano.

A corredo della mostra ci saranno gli scatti inediti di Federico Wilhelm tratti dal suo reportage documentario in Iran che analizza il paesaggio naturale, artistico e sociale dell’Iran contemporaneo, nel particolare e delicato passaggio dalla radicata e millenaria tradizione alla contemporaneità.

Disponibile il catalogo: Bianca Cappello e Sogand Nobahar, Splendida Persia, Visioni nel Gioiello, edizioni Universitas Studiorum, 2017

[URIS id=167789]

Altre storie
Festina in prime time su Mediaset