fbpx


Sbarlusch, l’ultima tentazione di “GIODORO”

Shangrillà, società distributrice del marchio Giodoro, deve alla creatività di Gianfranco Zerilli e al senso pratico di Mauro Carabelli che cura l’area commerciale, il successo delle sue creazioni che dal 1979, con cadenza semestrale, si aggiornano,cambiano, si vestono di nuovo. Oro bianco o giallo, 9ct e argento rose’ rodio e black per le sue fantasie alle quali si aggiunge la linea Sbarlusch, un vero trend con il suo design alternativo che devia dallo style che caratterizza Giodoro. L’impatto è vincente grazie anche ai nastri elastici multicolor e alle incursioni di luce date dai cristalli Swarovski. Tutte le collezioni Giodoro godono di una libertà di interpretazione che sa trasformare in desiderio dagli skull fino ai romantici fiocchi o gli intramontabili ciondoli di ispirazione religiosa, ma il mood è per tutte di grande eleganza. Cammei,mosaici di perle, chandelier in plex ma anche una serie Zen, oltre alla possibilità di ideare il proprio gioiello combinando l’infinità di beads Giodorini.]]>

Altre storie
Gli ori antichi della Romania esposti a Roma