fbpx


Rivoluzione in Gucci: via Giannini e Di Marco, arriva Bizzarri

La direttrice artistica e l’amministratore delegato lasciano da inizio anno: il nuovo Ceo è stato finora a capo della divisione Luxury – Couture & Leather Goods della maison

Frida Giannini, direttore artistico di Gucci, e Patrizio Di Marco, ad della maison
Frida Giannini, direttore artistico di Gucci, e Patrizio Di Marco, ad della maison

Cambi al vertice a sorpresa in Gucci. Lasciano la maison l’Ad Patrizio Di Marco e il direttore artistico Frida Giannini: il primo sarà sostituito, dal primo gennaio, da Marco Bizzarri, mentre il secondo incarico è ancora da stabilire. “La transizione – fa sapere il gruppo del lusso Kering di cui Gucci fa parte – non avrà alcun impatto sull’organizzazione delle attività lusso, che è stata annunciata all’inizio di quest’anno. Pinault ricoprirà il ruolo di Ceo ad interim della divisione Luxury – Couture & Leather Goods, fino alla nomina di un nuovo responsabile”.

L’ultimo capitolo del legame tra la Giannini e Gucci andrà in scena il prossimo 25 febbraio, quando la designer presenterà la sua ultima collezione femminile per la maison fiorentina, in occasione delle sfilate dell’autunno/inverno 2015-2016. Francois-Henri Pinault, patron di Kering, si dice “veramente grato” nei confronti di Di Marco e Giannini, che sono una coppia anche nella vita. “Ringrazio Frida – afferma nella nota in cui annuncia la duplice uscita – per la sua passione straordinaria. È stata per quasi un decennio direttore creativo unico di Gucci e questo è un traguardo notevole, considerato il livello di responsabilità richiesto per la supervisione di tutti gli aspetti legati all’immagine e al prodotto di un brand di tale importanza. Le sono veramente grato per i risultati raggiunti, per la sua creatività e per la passione che ha sempre instillato nel suo lavoro”. Quanto a Di Marco, nel gruppo da 13 anni, le “grandi performance” del gruppo Gucci rappresentano “la testimonianza del suo successo”, afferma ancora Pinault: “La sua visione strategica e il suo carisma sono stati la chiave per portare Gucci dove si trova oggi”.

Marco Bizzarri, nuovo amministratore delegato di Gucci da gennaio
Marco Bizzarri, nuovo amministratore delegato di Gucci da gennaio

In qualità di nuovo Ceo di Gucci, Marco Bizzarri riporterà direttamente a Pinault.  Bizzarri lavora in Kering dal 2005, quando era stato nominato numero uno del marchio Stella McCartney. Successivamente è stato Ceo di Bottega Veneta, nel gennaio 2009. “Oggi, Gucci è uno dei marchi di lusso più iconici, meglio conosciuti e autorevoli del mondo, grazie al duro lavoro e alla dedizione di tutti i suoi dipendenti – ha dichiarato il presidente del gruppo Kering -. Sono sicuro che Marco, dopo aver avviato con successo la divisione Luxury – Couture & Leather Goods di Kering in pochi mesi, farà leva sulla straordinaria tradizione di Gucci per far sì che il marchio fiorentino di 93 anni acquisti una nuova, ulteriore brillantezza e possa scrivere un nuovo capitolo di successo della sua eccezionale storia”.

Altre storie
El jardin olvidado