fbpx


Orologi e arte, in mostra il tempo di Hermès

Si chiama “Le temps petit à petit”, il tempo poco a poco, l’unione tra il mondo degli orologi Hermès e l’arte dell’olandese Bethany de Forest. Una esposizione originale che andrà di scena da domani 15 gennaio fino al 23 nella boutique milanese della maison, in via Montenapoleone 12, e dal dal 12 al 20 febbraio a Firenze. Per raccontare il cosmo dei segnatempo di Hermès, Bethany de Forest accende la sua raffinata immaginazione, creando un poetico teatrino fatto di oggetti di vita quotidiana, di cera, di silicone e di altri materiali accompagnati da immagini del regista Robin Noorda. Il tempo, così veloce come un fiore che spiega i suoi petali al gentile tocco dell’alba, sboccia prendendo vita. A volte, si affretta lungo i leggendari boulevards parigini, poi si esibisce lungo lo skyline di Manhattan, in un ballo indimenticabile. Il microscopico mondo di Hermès, per Bethany de Forest, si abbina perfettamente alla grandiosità della natura. Trasportato dal suo meccanismo, il tempo trotta verso un incontro con i cavallucci marini. Sommerso, sogna le sirene. E, nelle profondità delle acque argentate, si cristallizza, poco a poco. Hermès ha scelto l’artista olandese Bethany de Forest, per la sua visione fantasiosa in cui il minuscolo accresce la nostra prospettiva della realtà. Grazie alla sua sensibilità la collezione di orologi Hermès è trasportata in un mondo simile a un sogno. www.hermes.com]]>

Altre storie
Orologi, Morellato stringe accordo per la distribuzione di Ice-Watch e Timberland