fbpx


Oroarezzo: 500 aziende espongono tra mostre, concorsi e nuovi format di business

Cinquecento aziende espositrici incontreranno visitatori provenienti da 80 paesi a OroArezzo tra mostre, concorsi e business. La 35esima edizione del Salone orafo-gioielliero di Arezzo Fiere e Congressi rilancia l’eccellenza manifatturiera italiana del settore dal 5 all’8 aprile. Al taglio del nastro, sabato 5 aprile alle ore 11, sarà presente Maria Elena Boschi, Ministro per le riforme istituzionali e i rapporti con il Parlamento – che ha scelto di essere presente all’evento orafo più importante della “Città dell’oro”, nella provincia dove è nata – e Andrea Boldi, presidente di Arezzo Fiere e Congressi. Per gli espositori grande novità con il format ideato da Arezzo Fiere e Congressi, “Meeting Club”, per facilitare l’incontro tra domanda e offerta: 40 vip buyer, selezionati, tra gli oltre 280 presenti ad Oroarezzo, terranno incontri one-to-one direttamente negli stand delle aziende. I paesi di provenienza dei buyer sono Stati Uniti, Canada, Medio Oriente, Cina, Bulgaria, Filippine, Finlandia, Francia, Giappone, Inghilterra, Lettonia, Malta, Malesia, Norvegia, Nuova Zelanda, Polonia, Romania, Russia e Spagna. Una grande vetrina per promuovere il made in Italy e il made in Tuscany dell’oro e del gioiello: la rassegna, organizzato in un territorio in cui storicamente la cultura del territorio si lega alla produzione orafa, si presenta come un innovativo ‘contenitore’, omogeneo per prezzo, per tipologia di produzione, per qualità, valorizza tutti i distretti italiani del settore (Arezzo, Vicenza, Valenza, Milano, Napoli-Caserta). Tornano l’area denominata Cash&Carry, dove si incontrano dettaglianti e grossisti italiani e stranieri che comprano “sul pronto” con produttori che vendono attraverso questa modalità, e Bi-Jewel, lo spazio dedicato al gioiello fashion, con trenta aziende produttrici di bijoux di alta gamma. L’innovazione e la ricerca in ambito tecnologico sono protagonisti invece dell’Area Macchinari, con le aziende produttrici di tecnologie per oreficeria. Un’altra novità di grande impatto scenico accoglierà i visitatori di questa edizione: è la struttura appositamente ideata e allestita all’ingresso della fiera. “Gold Up” esternamente richiamerà la forma di un “lingotto” d’oro, all’interno accoglierà una sezione di Oro d’Autore, le preziose ed esclusive creazioni di 28 stilisti della moda italiana ed internazionale, tra questi Gianni Versace, Salvatore Ferragamo, Giorgio Armani, Dolce e Gabbana, Roberto Cavalli, realizzati da altrettante aziende orafe espositrici di Oroarezzo. Il concept diventerà itinerante e prossimamente farà tappa in diverse esclusive location, in Italia e nel mondo. Il progetto è stato curato da Giuseppe Angiolini, art director della manifestazione e presidente della Camera Italiana Buyer della moda.  Quest’anno la fiera diventa il palcoscenico della sperimentazione, con una serie di eventi legati dal fil rouge dell’innovazione creativa, da Première 2015, esposizione di gioielli originali degli espositori – legata al contest omonimo sul tema dell’anello – che premia i 9 gioielli ″anteprima 2015″ e il contest “To_Bi_Première” dedicato alle aziende di Bi-Jewel. Novità, il premio “Best Visual”, che sarà assegnato in fiera ai tre display più creativi. Anche la città di Arezzo partecipa all’evento internazionale con l’organizzazione, grazie a Confcommercio Arezzo, nella serata di sabato 5 aprile, della notte bianca, “Notte Oro – Gold Night”, con eventi e intrattenimenti musicali nelle vie del centro storico. Un evento a cui si aggiunge l’iniziativa di una speciale ‘gold card’ grazie alla quale i buyer, gli espositori e i giornalisti accreditati avranno l’opportunità di avere sconti negli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa. ]]>

Altre storie
L’etnico chic di Ziio oggi presenta Pixy e Permanente